Riammissione a scuola solo dopo tampone e vaccino anti-influenzale: la richiesta dei pediatri di base

I pediatri di famiglia aderenti alla Fimp: "altrimenti sarà il caos"

I pediatri della Fimp non usano giri di parole: in vista della riapertura delle scuole dopo l'estate, per l’ammissione in classe, è necessario prevedere la vaccinazione antinfluenzale e il tampone obbligatorio per tutti i bambini, di qualunque età.

"Il percorso va programmato ora - spiega Antonio D'Avino, vice presidente nazionale FIMP - per non correre il rischio di trovarci a ottobre con dosi di vaccino antinfluenzale insufficienti. Inoltre, la pediatria di famiglia deve avere la possibilità di prescrivere tamponi e soprattutto di avere una risposta in tempi rapidi. Nessun pediatra potrà mai riammettere un bambino a scuola se non avrà un tampone negativo dopo un’assenza per malattia che potrebbe essere collegata ad un’infezione da Covid-19".

I pediatri perciò hanno chiesto alla Regione Campania di avviare un tavolo di lavoro, e nel frattempo lanciano un allarme preciso: a causa della pandemia le coperture vaccinali sono calate del 4% rispetto allo stesso periodo del 2019: "per recuperare abbiamo solo 3 mesi" avverte D’Avino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Chiude la Gelateria "La Scimmia" di piazza Carità: era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento