Oral cancer: dal 13 maggio al 14 giugno visite gratuite presso i dentisti ANDI

Con 9mila nuovi casi l'anno, il tumore del cavo orale è una delle neoplasie più diffuse. Come riconoscerla e qual è la prevenzione possibile

Con 9.000 nuovi casi all’anno il tumore del cavo orale è una delle neoplasie più diffuse in Italia. Per rilanciare la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce anche a Napoli torna l’Oral Cancer Day. Giunta alla 13ma edizione, la manifestazione vedrà i dentisti aderenti all' ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani)  impegnati dal 13 maggio al 14 giugno in una campagna di informazione e sensibilizzazione: il carcinoma del cavo orale è infatti una patologia grave ma la diagnosi precoce consente cure efficaci, con un indice di remissione della malattia tra l’80 e il 90% , e garantisce una minore invasività degli interventi e un sensibile miglioramento della qualità della vita.

Dal 13 maggio al 14 giugno, i dentisti ANDI aderenti, saranno a disposizione dei cittadini, gratuitamente, per visite, informazioni e indicazioni. Per individuare lo studio ANDI più vicino e prenotare la visita clicca qui oppure telefona al numero verde 800 058 444

“Sottoporsi a un controllo eseguito da uno specialista - spiega la dott.ssa Giuliana Luciano, Presidente Andi Napoli - può salvare la vita. Bastano 5 minuti per fare un controllo e capire se una lesione debba considerarsi allarmante o meno”.

Nell'ambito delle iniziative organizzate per l'Oral cancer Day, il prossimo 24 maggio si terrà inoltre una giornata di alta formazione in collaborazione con le Università Federico II e Vanvitelli, il Cardarelli e l’Ordine dei Medici . I “dentisti sentinella” hanno infatti un ruolo essenziale per riconoscere i warning delle lesioni del cavo orale e indirizzare verso il centro specializzato più adeguato.

Fondamentali per la prevenzione una buona igiene del cavo orale e corretti stili di vita. Tra i primi fattori di rischio del tumore del cavo orale, infatti, ci sono

- fumo e alcol: la loro combinazione, in particolare, aumenta di ben 15 volte la probabilità di sviluppare la malattia. Il 90% dei soggetti affetti da carcinoma orale sono fumatori abituali.

- infezioni, specie quelle causate dal Papilloma Virus (HPV 16), che si può contrarre attraverso il sesso orale non protetto. Colpisce prevalentemente i giovani e attacca soprattutto l’orofaringe, le tonsille e la base della lingua.

-  dieta povera di frutta e verdura, che determina carenze vitaminiche importanti. L’alimentazione è senza dubbio uno dei fattori più importanti in grado di controllare l’insorgenza e lo sviluppo del tumore del cavo orale.

Attenzione anche all’eccessiva esposizione ai raggi solari che può essere responsabile di carcinomi alle labbra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

  • Elezioni Regionali Campania 2020: il fac-simile della scheda elettorale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento