Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scuole amiche della salute per non lasciare soli i ragazzi in tempi di isolamento e restrizioni. Il progetto

Attivata una piattaforma web che consente ai giovani di interagire con gli specialisti e fare domande, anche in anonimato

 

Termina ufficialmente lunedì prossimo, 22 febbraio, con un apposito webinar, il progetto di informazione e prevenzione "Scuole amiche della salute", promosso dalla Prof. Gabriella Fabbrocini direttore dell'Unità Operativa Clinica e della Scuola di specializzazione in Dermatologia dell'Azienda ospedaliera universitaria Federico II, con la consulenza scientifica del Prof. Mario Delfino.

Sostenuta dall’AOU Federiciana diretta dall’avv. Anna Iervolino e realizzata con il contributo della Regione Campania - Assessorato alla Sanità retto da Lucia Fortini, l’iniziativa è nata con il triplice obiettivo di fornire agli adolescenti, soprattutto in un momento caratterizzato da grande incertezza e pesante isolamento quale quello che stiamo vivendo a causa dell’emergenza pandemica, i necessari strumenti di comprensione del reale; sensibilizzare sul ruolo fondamentale della prevenzione, in particolare per quanto riguarda le malattie trasmesse per via sessuale;rilanciare l’importanza del dialogo ad ogni livello: tra pari, con genitori, gli insegnanti, e i medici specialisti e/o di famiglia.

Partito lo scorso novembre, nonostante le difficoltà operative frapposte dalle misure di contenimento dell’epidemia da Sars-Cov-2 con il lungo stop alla didattica in presenza, il progetto è riuscito a coinvolgere attivamente circa 400 alunni tra i 14 e i 17 anni di 5 Istituti Superiori di cui 4 di Napoli: il Liceo “G.B.Vico” - indirizzo Biomedico; l'IIS “Sannino - De Cillis”; l'ITC F. Galiani; l'ITIS “Alessandro Volta”.

Decisiva per conquistare l’attenzione dei giovani la formula adottata delle cosiddette "flipped classroom": fruizione in autonomia di materiali digitali a casa, sulla specifica piattaforma multimediale progettata dalla Fuori Rotta Eventi di Roberta Saioni (www.scuoleamichedellasalute.it), e attività di approfondimento e discussione in classi virtuali con gli esperti del team, coordinato e supervisionato dalla Prof. Gabriella Fabbrocini e dal Prof. Mario Delfino, e la partecipazione attiva del corpo docente e dei dirigenti scolastici. Ad interagire con i ragazzi, 4 specialisti in dermatologia e venereologia - Mirella D’Andrea, Maria Ferrillo, Angelo Ruggiero, Maria Vastarella - la psicologa Anna De Rosa e l’esperta di comunicazione Serena Poggi. A conclusione del percorso di formazione, gli studenti hanno presentato lavori di storytelling e tra i 42 elaborati pervenuti, il team scientifico ne ha selezionati 3, risultati particolarmente incisivi dal punto di vista comunicativo, per premiarli con buoni d’acquisto di articoli sportivi rispettivamente del valore di 250 euro, 150 euro e 100 euro:i nomi dei vincitori saranno resi noti nel corso dell'incontro di lunedì, cui sono stati invitati i rappresentanti istituzionali della Federico II, dell'AOU federiciana, della Regione Campania, dell'Ufficio scolastico regionale. A tutti gli alunni che hanno preso parte alle flipped classroom, in dono borracce personalizzate con il logo del progetto per ricordare di scegliere sempre la salute e l’ecosostenibilità.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento