La qualità dell'aria influisce sulla capacità di apprendere dei bambini: lo studio

Uno studio internazionale partito da Napoli sta indagando quanto l'inquinamento può incidere sulla qualità dei processi cognitivi

L’inquinamento atmosferico incide sulla capacità dei bambini di apprendere. E’ quanto sta accertando uno studio internazionale partito da Napoli e portato avanti, in collaborazione con la Società italiana di medicina ambientale, dalla Cattedra Unesco di Educazione alla Salute e allo sviluppo sostenibile della Prof. Annamaria Colao, ordinario di Endocrinologia e Oncologia molecolare e clinica della Federico II, recentemente premiata come miglior endocrinologo di Europa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro che stiamo portando avanti con Stefania Giannini, Assistant Director-General for Education dell’Unesco – spiega infatti a NapoliToday la Prof. Colao –indica che la qualità dell’aria può interferire sulla qualità della funzione cognitiva: quanto più pulita è l’aria, e meno particelle ci sono, tanto più elevata risulta infatti la capacità dei bambini di apprendere".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento