rotate-mobile
Salute

Implantologia a carico immediato: tutte le novità

E' quella branca odontoiatrica che permette allo specialista, di inserire una vite in titanio (fixture) nella ossa mascellare e/o nell’osso mandibolare di pazienti totalmente o parzialmente edentuli, al fine di ripristinare le funzioni masticatorie ed estetiche del cavo orale

L'Implatologia è quella branca odontoiatrica che permette allo specialista, di inserire una vite in titanio (fixture) nella ossa mascellare e/o nell’osso mandibolare di pazienti totalmente o parzialmente edentuli, al fine di ripristinare le funzioni masticatorie ed estetiche del cavo orale, come ci spiega Sergio Celentano, laureato in odontoiatria e protesi dentaria presso l'università Federico II di Napoli. Ha lavorato presso l'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d' Aragona a Salerno e presso il reparto di Conservativa ed Endodonzia, dell'Università Luigi Vanvitelli a Napoli. Attualmente è responsabile di tutte le procedure odontoiatriche, presso lo studio dentistico SGL Dental, sito a Itri.

Il protocollo tradizionale, prevede che dopo aver inserito la fixture nell'osso, bisogna aspettare la completa osteointrgrazione dell'impianto, prima che si possa posizionare poi su di esso, la protesi o la corona protesica. La completa osteointegrazione avviene non prima dei tre mesi dall’inserimento dell’impianto, dovremo quindi, secondo il protocollo tradizionale, attendere tale periodo per poter poi passare alla parte protesica.

Recenti studi e per soddisfare le esigenze dei pazienti, si è fatta strada una nuova procedura denominata “implantologia a carico immediato". 

Questo nuovo protocollo, prevede l’inserimento dell’impianto e la protesizzazione provvisoria dello stesso in un’unica seduta, permettendo così al paziente di uscire dallo studio, già in condizioni ottimali sia funzionali che estetici.

Valutiamo i pro ed i contro di tale protocollo. Tra i pro vanno annoverati :

- Riduzione dei tempi operatori : Effettuando l’intervento chirurgico e la protesizzazione in un’unica seduta, permette la riduzione dei tempi di lavoro.

- Riduzione del disagio per il paziente :

Il paziente a fine intervento avrà già in situ, un protesi stabile,estetica e funzionale evitando il disagio di attendere mesi prima di vedere finito il lavoro.

- Riduzione di perdita d’osso :

Si è evidenziato come, con l’inserimento dell’impianto e l’immediata protesizzazione di esso, determina un minore riassorbimento d’osso rispetto alla tecnica tradizionale.

Gli svantaggi invece, sono per lo più correlati al fatto che la protesizzazione prima del raggiungimento completo dell’osteointegrazione in alcune situazioni cliniche, possono portare all’insuccesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Implantologia a carico immediato: tutte le novità

NapoliToday è in caricamento