Salute

Eventi avversi da farmaci: come gestire il rischio

La questione diventata centrale da quando in Italia è iniziata la campagna vaccinale contro il Covid

L’importanza di un’adeguata gestione del rischio derivante dall’impiego di farmaci - medicinali e vaccini -  è emersa prepotentemente proprio negli ultimi mesi, dopo che è iniziata la campagna vaccinale contro il Sars-Cov-2 e, complice anche una poderosa disinformazione, è scattata una sorta di psicosi collettiva contro alcuni dei vaccini in inoculazione. Segnali d'allarme, procedure di monitaraggio e modalità d'intervento per la più efficiente gestione del rischio derivante dall'uso o somministrazione di farmaci verranno illustrati, esaminati e discussi nel corso di un apposto corso di formazione organizzato dalla Sezione dipartimentale di Medicina legale del Dipartimento di Scienze Biomediche Avanzate dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, diretto dal Prof. Massimo Niola.

Finanziato e patrocinato dalla Regione Campania, il corso è rivolto ai coordinatori infermieristici delle aziende sanitarie della Regione Campania (con riconoscimento di numero 45 crediti ECM - Educazione continua in medicina): si terrà in modalità telematica il 18 - 20 - 27 maggio e 8 - 15 - 17 - 22 giugno 2021 ed ha nel board dei docenti i maggiori esperti del campo, provenienti da tutta Italia.

Il corso ha come obiettivo la formazione dei coordinatori infermieristici al monitoraggio del corretto uso dei farmaci secondo protocolli scientifici e impiego di supporti tecnologici – spiega il Prof. Massimo Niola, direttore della Sezione Dipartimentale di Medicina legale oltre che direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale della Federico II – in modo da rendere più rapida ed efficiente la rete di segnalazione di eventuali reazioni avverse all’impiego di farmaci con il risultato di contenere la spesa, in termini di salute prima ancora che di costi sanitari, richiesta dalla gestione di eventi avversi conseguenti all’impiego di farmaci. Basti considerare – aggiunge Niola – le risorse richieste dal contenzioso medico-legale o dalle coperture assicurative”.

All’inaugurazione del corso, interverranno da remoto i dott. Ugo Trama responsabile UOD farmaci e dispositivi della Regione Campania, Francesca Bernardi referente per la Farmacovigilanza della Regione Campania, Barbara Mangiacavalli presidente FNOPI-Federazione nazionale ordini delle professioni infermieristiche, Maria Rosaria Romano responsabile UOD Assistenza Ospedaliera della Regione Campania, e i componenti del Comitato scientifico ed organizzatore Prof. Massimo Niola, Pierpaolo Di Lorenzo, Emanuele Capasso, e Claudia Casella.

I docenti

Antonina Argo ordinario di Medicina Legale, Università degli Studi di Palermo; Paolo Antonio Ascierto direttore S.C. Oncologia Clinica Sperimentale del melanoma, immunoterapia e terapie innovative, Istituto Nazionale Tumori Fondazione G. Pascale; Mauro Bacci ordinario di Medicina Legale, Dipartimento di Medicina e Chirurgia Università Università degli Studi di Perugia, Claudio Buccelli Professore Emerito di Medicina Legale oltre che Presidente del Comitato Etico, Università degli Studi di Napoli Federico II; Claudio Casella aggregato di Medicina Legale, Federico II, Giuseppe Castaldo ordinario di Scienze Tecniche di Medicina di Laboratorio, Federico II; Eduardo Consiglio Professore Emerito e Membro del Comitato Etico della Federico II; Antonio Corcione Coordinatore del Centro Regionale Trapianti – Campania, Direttore Dipartimento Area Critica A.O.R.N. dei Colli, Direttore UOC Anestesia e TIPO Ospedale Monaldi A.O.R.N. dei Colli; Giuseppe Cirino Ordinario di Farmacologia, Dipartimento di Farmacia, Federico II; Sabino De Placido Ordinario di Oncologia Medica, Federico II; Alessandro Dell’Erba ordinario di Medicina Legale, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”; Giancarlo Di Vella ordinario di Medicina Legale, Università degli Studi di Torino; Ivan Gentile ordinario di Malattie Infettive, Federico II; Ivo Iavicoli ordinario di Medicina del Lavoro, Dipartimento di Sanità Pubblica, Federico II; Barbara Mangicavalli presidente FNOPI; Roberto Parrella Direttore UOC Malattie infettive ad indirizzo respiratorio, Ospedale Cotugno, AORN Ospedali dei Colli Napoli; Giuseppe Pignataro associato di farmacologia, Dipartimento di Neuroscienze, Scuola di Medicina e Chirurgia, Federico II; Teresa Rea presidente dell’Opi Napoli, Coordinatrice didattica del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, Federico II; Giuseppe Servillo ordinario di Anestesiologia, Federico II; Silvio Simeone PhD, assegnista di ricerca, Department of Biomedicine and Prevention, University of Rome Tor Vergata; Maurizio Taglialatela ordinario Farmacologia, Coordinatore della Scuola di Specializzazione in Farmacologia e Tossicologia Medica, Coordinatore del Dottorato in Neuroscienze Dipartimento di Neuroscienze, Federico II; Valentina Trimarco associato di Farmacologia, Federico II; Antonietta Vozza dirigente Farmacista, Direttore UOC Farmacia Centralizzata AOU, Federico II.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi avversi da farmaci: come gestire il rischio

NapoliToday è in caricamento