Mercoledì, 4 Agosto 2021
Salute

Luce sulla pelle contro il melanoma

Illuminazione ad effetto, screening gratuiti e informazione per sottolineare l'importanza della prevenzione per sconfiggere il più pericoloso tumore della pelle

Foto A. De Cristofaro

Per 2 giorni illuminazione ad effetto, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria della Federico II, in via Pansini n. 5, dell’Edificio 10, sede dell’Unità Operativa Clinica di Dermatologia diretta dalla Prof. Gabriella Fabbrocini.

L’iniziativa, realizzata grazie al contributo di Unicoenergia in collaborazione con APaiM, associazione dei pazienti affetti dal melanoma attiva a livello nazionale per dare informazione e sostegno, si inserisce nell’ampio programma di informazione e prevenzione messo in campo dall’Azienda diretta dall’avv. Anna Iervolino e dalla Scuola di Medicina presieduta dalla Prof. Maria Triassi, ed è finalizzata a richiamare l’attenzione sull’importanza dei controlli periodici della pelle e dei nei in particolare ai fini della diagnosi precoce, vera arma per sconfiggere il più temibile tumore della pelle.

Lo screening periodico è fondamentale ai fini della diagnosi precoce  – spiega la Prof. Gabriella Fabbrocini – la paura del contagio generata dalla pandemia non ha certo favorito la prevenzione. Per questo ci siamo attivati su diversi fronti per rilanciare la necessità di controllare i nei. Il melanoma, infatti, se diagnosticato tempestivamente e curato, è completamente eradicabile”.
L'iniziativa

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luce sulla pelle contro il melanoma

NapoliToday è in caricamento