Antigravity pilates: allenarsi in assenza di gravità

L'antigravity pilates è un nuovo fit-trend divertente e alternativo, per allenare corpo e mente

Anche a Napoli l'antigravity pilates sta diventando una delle varianti più di tendenza del pilates. Unisce infatti l'attività fisica alla sospensione in aria, in un mix di fitness e divertimento che consente di mantenere una buona forma fisica.

Grazie alla nostra guida scoprirai i principi e i benefici che apporta la pratica di questa disciplina, adatta anche a chi è alle prime armi!

Che cos’è L’antigravity unisce agli esercizi del pilates quelli dello yoga e del fitness, sulla base dell'assenza di gravità. E' un allenamento completo perché coinvolge tutti i muscoli ed è adatto a tutti. Viene definito allenamento “biologico” o “naturale” perché l’unico peso che si utilizza è quello del proprio corpo. La particolarità di questa disciplina, infatti, consiste nell’eseguire i classici esercizi di pilates su altalene di stoffa: il sostegno di questi supporti giova, in particolare, alla colonna vertebrale e alle articolazioni. Per questi motivi l’antigravity pilates è la disciplina perfetta per chi svolge lavori sedentari o passa molte ore seduto, per chi ha qualche chilo di troppo e per chi ha bisogno di migliorare la postura o allungare la schiena. Le altalene di stoffa, chiamate anche amache, usate per praticare questa variante del pilates consentono infatti di praticare tutti gli esercizi, anche i più complessi, senza il rischio di farsi male o di sforzare la schiena.

I benefici Praticando il pilates antigravity potrai:

  • migliorare il tono, allungare e rinforzare la muscolatura senza sovraccaricare le strutture ossee e i legamenti;
  • ottenere maggior equilibrio, agilità e flessibilità;
  • migliorare il funzionamento del sistema circolatorio e linfatico;
  • migliorare la postura e il controllo delcorpo;
  • prevenire lo stress e migliorare il benessere complessivo.

Come si pratica Il pilates antigravity si pratica con una sorta di corda di tessuto, simile ad un’amaca, sospesa al soffitto, a circa 15 cm dal pavimento. All’interno dell'amaca vengono poi eseguiti gli esercizi propri del metodo pilates.

Una lezione di pilates antigravity si svolge in tre fasi:

  1. riscaldamento, che prepara il corpo all'allenamento,
  2. fase centrale, in cui ci si concentra sul rinforzo muscolare, sull’equilibrio, l’allungamento muscolare, e sulla decompressione del rachide
  3. cooldown, durante il quale ci si dondola sull’amaca, con luci soffuse, musica soft e candele, per un rilassamento totale garantito.

Per chi è indicato Il pilates antigravity è indicato per chi considera noiosa la palestra, dal momento che si tratta di un allenamento divertente e mai ripetitivo. È perfetto per chi desidera eseguire un allenamento completo o vuole provare un tipo di fitness piacevole e innovativo. Può essere praticato da chiunque, ovviamente se non ci sono controindicazioni mediche. È l’ideale, inoltre, per chi non può sollevare pesi o affaticare articolazioni e tendini, o per chi ha problemi di schiena.

Dove provare l'antigravity pilates a Napoli:

Kirone Pilates, via Scarlatti 150

Virgin Active, via Corrado Barbagallo 53

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento