Vaccino anti Covid, la salvezza dal raffreddore degli scimpanzé: come agisce

Sviluppato dallo Jenner Institute-Università di Oxford, il vaccino anti-covid utilizza un adenovirus animale riempito con proteina Spike sintetizzata in laboratorio

Forse davvero siamo ad un passo dalla fine dell'epidemia di covid-19. Terminata a maggio la fase 1, con la verifica della non tossicità su un migliaio di volontari, il Jenner Institute-Università di Oxford sta infatti per dare il via in contemporanea alle fasi 2 e 3 con la sperimentazione su decine di migliaia di volontari, tutti inglesi, per provare che il suo vaccino è davvero in grado di proteggere dal Coronavirus.

Le dosi dei test sono state prodotte in Italia, dall’Irbm di Pomezia. L’esclusiva della produzione, in base ad un apposito accordo, appartiene all’AstraZeneca che si sta preparando a garantire un'equa distribuzione in tutto il mondo: le prime dosi potrebbero essere pronte già a fine settembre e, se le agenzie preposte ai controlli daranno il via libera sia per la sicurezza (fase 1) che per l’efficacia (fase 2 e 3), l’approvazione definitiva dovrebbe arrivare entro ottobre.

Dove sarà possibile trovare il vaccino 

Non si prevede, almeno finché perdurerà la pandemia, che il vaccino possa essere trovato in vendita nelle farmacie.

L'Italia, in base all'accordo raggiunto, si è aggiudicata una fornitura di circa 400mila dosi che, secondo le previsioni, dovrebbero essere distribuite gratuitamente ad anziani e malati cronici, come già accade per il vaccino anti-influenzale, con priorità per gli operatori sanitari e i soggetti fragili.

Quando inizieranno le vaccinazioni anti-covid

I governi che hanno siglato l'accordo riceveranno le prime dosi a partire dalla fine del 2020. Salvo intoppi, quindi, le prime vaccinazioni potrebbero iniziare a gennaio 2021, anche se il piano vaccinale non è stato ancora varato.

Come funziona il vaccino

Il vaccino messo a punto dal Jenner Institute, come riporta il Corriere della Sera, consiste in un adenovirus, cioè il virus del raffreddore degli scimpanzé, svuotato del suo patrimonio genetico e riempito della proteina Spike di sintesi, ovvero prodotta in laboratorio.

Il vaccino, in pratica, stimolerà la produzione di anticorpi contro la proteina Spike che è la "chiave" che consente al Sars-CoV-2 di entrare nella cellula umana con conseguenze terribili

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento