I migliori e più innovativi trattamenti estetici correttivi e anti-aging: il corso

Riservato a 20 laureati in medicina, il corso è all'ottava edizione

Giunge all'ottava edizione il Corso di perfezionamento in “Dermatologia estetico-correttiva e Dermoscopia” dell’Università Federico II di Napoli: indetto infatti il bando per l’ammissione.

Istituito presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, il Corso è organizzato dalla Scuola di specializzazione in Dermatovenereologia della Prof. Gabriella Fabbrocini e quest’anno sarà coordinato dal Prof. Massimo Scalvenzi. 20 i posti disponibili, riservati a laureati in Medicina e Chirurgia, per un percorso formativo tra i più richiesti da chi vuole conoscere le migliori e più innovative tecniche per la pelle e gli annessi cutanei, dal trattamento delle lesioni oncologiche alle suture estetiche, dall’anti-aging all’autotrapianto dei bulbi piliferi, dalla diagnostica all’utilizzo degli ultimissimi farmaci biologici.

La medicina estetica è finalizzata al raggiungimento e al mantenimento della salute intesa come benessere psicologico e fisico – spiega la Prof. Gabriella Fabbrocini, cui si deve l’istituzione del corso nel 2013 – nella società contemporanea l’immagine costituisce un elemento fondamentale per rapportarsi agli altri e pertanto necessita di cure e cura. E’ evidente che solo un approccio clinico può garantire non solo l’efficacia ma, soprattutto, l’adeguatezza dei diversi interventi nel rispetto e salvaguardia del paziente”.

Le domande di partecipazione potranno essere inviate entro e non oltre il prossimo 26 febbraio 2021 (il regolamento di concorso prevede espressamente che farà fede il timbro di consegna e non già quello di spedizione). L’ammissione al corso avverrà per titoli, sulla base della valutazione di una Commissione composta dai Prof. Massimiliano Scalvenzi e Gabriella Fabbrocini e dalla dott. Lucia Gallo.

Le lezioni si svolgeranno presso l’aula della Sezione di Dermatologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e sono articolate in 8 Moduli, per un totale di 200 ore di attività formative cui vanno aggiunte 117 ore di approfondimento individuale per un totale di CFU 8. “Il corso è strutturato per fornire ai partecipanti tutti gli strumenti più importanti per l’attività – spiega ancora la Prof. Fabbrocini – si parte infatti dal corretto inquadramento e valutazione del paziente, nei suoi aspetti psicologici e psicopatologici, per arrivare ai trattamenti estetici più innovativi che consentono di correggere difetti, riparare danni, risolvere complicanze e reazioni cutanee a tecniche specifiche e protocolli terapeutici per restituire salute e benessere alla pelle e agli annessi cutanei, unghie e capelli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è posta per te, Stefano De Martino: "Santiago mi è venuto proprio bene, gli asini fanno i cavalli da corsa"

  • La Campania è tornata arancione: tutte le regole da seguire sino al 6 marzo

  • “Signora ci faccia vedere i documenti”: la scoperta della polizia alle Poste

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no: tutte le domande e risposte

  • Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

  • Campania zona arancione, è ufficiale: motivi e reazioni per la decisione che scontenta tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento