Domenica, 1 Agosto 2021
Cura della persona

Memoria olfattiva: cos'è e perché stare attenti quando si "annusa l'aria"

La sindrome di Proust e l'utilizzo della memoria olfattiva nelle strategie di marketing

Capita spesso che un odore riporti alla luce ricordi ed emozioni: è la memoria olfattiva che agisce, incidendo profondamente sul nostro inconscio.   

Ricordare un evento passato, dopo aver sentito un determinato odore, è un fenomeno definito “sindrome di Proust” , dal nome del celebre scrittore Marcel Proust che è stato il primo a descrivere il fenomeno. 
La vicinanza anatomica del sistema olfattivo a strutture come l’amigdala e l’ippocampo, inoltre, viene ritenuta una prova a sostegno della tesi per cui gli odori sarebbero “archiviati” assieme alle sensazioni emotive del momento. In ogni caso è fin dai primissimi anni di vita che l’apparato olfattivo elabora e cataloga tutte le molecole odorose con cui viene in contatto, consentendoci di distinguere ciò che ci piace da ciò che costituisce un potenziale pericolo (incendi, cibo avariato, aria insalubre, etc.). Il processo è generalmente inconsapevole, eppure un ricordo olfattivo può influenzare le nostre preferenze, anche quelle affettive, e i nostri comportamenti. 

La potenza evocativa dei ricordi olfattivi e la capacità dell’olfatto di attivarsi anche in stati di incoscienza profonda trovano applicazione concreta nell’olfatto-terapia, che punta ad aiutare i pazienti che hanno subìto traumi cranici o sono riemersi da stati di coma a ritrovare la memoria .   

Gli effetti degli odori sul nostro inconscio sono sfruttati anche dal marketing: esiste infatti una specifica disciplina - “scent-marketing” o marketing dell’olfatto - che utilizza appunto odori e profumi per fini commerciali. La profumazione può essere applicata al prodotto o al punto vendita, in modo da stabilire un contatto a livello emozionale con la clientela rendendo il ricordo del brand più potente e memorabile: una fragranza piacevole, inoltre, ispira fiducia e invoglia ad acquistare. La prossima volta che entrate in un negozio o in un centro commerciale, quindi fate attenzione ad "annusare l'aria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Memoria olfattiva: cos'è e perché stare attenti quando si "annusa l'aria"

NapoliToday è in caricamento