Cura della persona

E' napoletano lo psicologo più social

40 anni, tra le esperienze il lavoro sul campo dopo l’attentato a Tunisi del 2015, Massimiliano Gaudino ha una vocazione all’ascolto che gli ha consentito di diventare attraverso i social un vero punto di riferimento per migliaia di persone, in particolare in questi tempi scanditi dalla pandemia

Il napoletano Massimiliano Gaudino ormai è per tutti lo psicologo-influencer, con all'attivo migliaia di followers. 40 anni, una lunga esperienza come psicoterapeuta che annovera, tra l'altro, il lavoro sul campo dopo l'attentato di Tunisi del 2015, attraverso i social riesce infatti ad aiutare i suoi tanti followers a ritrovare un po' di armonia ed equilibrio, in particolare in questi tempi tristi scanditi dall'emergenza legata alla pandemia.

Il Grillo Narrante

Grazie ad una particolare vocazione all’ascolto, attraverso Instagram, Facebook e il suo blog Il grillo narrante, Massimiliano Gaudino riesce ad aprire un dialogo con chi ne ha bisogno e ad intercettare il disagio spesso celato dietro battute e motti di spirito: “Cercare supporto psicologico, soprattutto quando siamo travolti all’improvviso da un’emergenza è del tutto normale – spiega Gaudino - immaginiamoci quanto lo sia, quando a colpirci è un virus sconosciuto, come in un film. Lo è a tal punto che l’ordine degli psicologi ha messo immediatamente in campo provvedimenti precauzionali, come le sedute di psicoterapia online. E poi, visto che eravamo tutti confinati a casa, ho cominciato a condividere le mie favole e così, naturalmente, è nata una sorta di terapia da Social, che aiuta in primis me stesso e che rende la psicologia accessibile a tutti, soprattutto a chi non può permettersela. Ovviamente, non si sostituisce alla psicoterapia tradizionale, ma è un valido strumento di aiuto e di ascolto e continua ad asserto per tante persone”.

Le tematiche affrontate, vanno da come gestire la paura o l'insicurezza alla conoscenza del proprio corpo, dei propri limiti, bullismo e violenza. “Partecipano tanti adulti – evidenzia Gaudino - e questa è probabilmente una delle cose più interessanti. Non fornisco la soluzione ai problemi, ma aiuto a tracciare il quadro delle situazioni, in modo che ognuno possa riflettere sulle proprie azioni. L’insegnamento è avere cura di sé”.

Ho scelto me anche se cambi idea

Le storie più significative vissute in tempi di Covid sono adesso raccontate nel suo nuovo libro, espressamente dedicato alle donne: "Ho scelto me, anche se cambi idea". Il volume si presenta come una raccolta di lettere e riflessioni di donne che nella loro vita hanno incontrato uomini con personalità narcisista. “Una lettura scorrevole anche se amara – spiega Gaudino – di ciò che è emerso dalle convivenze forzate vissute da tante persone, non ultime le mie pazienti, durante la pandemia e in particolare del legame con persone narcisiste, soffermandosi più sul dolore, che sulla personalità". Poco prima della pandemia era stato pubblicato il suo primo libro Il grillo narrante, raccolta di favole per raccontare e spiegare i problemi della vita quotidiana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' napoletano lo psicologo più social

NapoliToday è in caricamento