"Pulcini" combattenti a Villa Betania

Per il lockdown niente visite nella terapia intensiva neonatale dell'ospedale: i genitori vedranno i loro piccoli in videochiamata

Copertine a tema per i neonati prematuri, addobbi pasquali e musica in filodiffusione per allietare la Pasqua nella Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Evangelico Betania dove, per le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, i genitori non possono accedere ma potranno vedere i loro piccoli attraverso videochiamate. Grazie al sostegno dell’associazione Pulcini combattenti onlus, la culla dei piccoli pazienti della TIN ha poi un originale lenzuolino ricamato a tema pasquale dalla nonna di Sergio, uno dei neonati ospitati nella struttura. Nonna Maria Rosaria Ignarra ha anche realizzato addobbi in pannolenci a forma di uova pasquali.

L’iniziativa vuole rendere la TIN meno fredda in questo periodo in cui le mamme e i papà devono rinunciare al contatto diretto con i loro bambini spiega il Direttore del Dipartimento Materno-Infantile Marcello Napolitano - La nascita di un neonato pretermine in questo periodo è una situazione difficile da gestire a causa delle restrizioni e dai protocolli imposti dall’emergenza sanitaria per cui non possiamo aprire la nostra TIN a genitori e familiari, come usualmente facciamo, per tutelare la sicurezza dei bambini ma anche dei genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è posta per te, Stefano De Martino: "Santiago mi è venuto proprio bene, gli asini fanno i cavalli da corsa"

  • La Campania è tornata arancione: tutte le regole da seguire sino al 6 marzo

  • Esame a distanza, la studentessa piange e la mamma interviene contro il prof: il video è virale

  • Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

  • Parla tata Rosa (Nunzia Schiano) de "Il Commissario Ricciardi": "Come me, una donna legata alle origini"

  • Nebbia intensa a Napoli, Pozzuoli e sulle Isole: il motivo e le foto

Torna su
NapoliToday è in caricamento