Manicure californiana: come avere unghie lucidissime senza usare lo smalto

Tutto sul nuovo trend in fatto di manicure

In fatto di unghie l'ultimo trend si chiama manicure californiana e sta spopolando. Rende le unghie  perfette e lucide in modo naturale, senza dover ricorrere a prodotti cosmetici potenzialmente nocivi per la falda ungueale e può essere fatta anche a casa, con pochi strumenti essenziali. Facilissima da realizzare è unisex, quindi perfetta anche per lui.

Che cos'è la manicure californiana

Cura, nutrimento e idratazione sono i punti principali che stanno alla base della manicure californiana, un trattamento di “peeling” che rende le unghie luminose e lucide in modo naturale.

Adatta a chiunque desideri rendere luminose le unghie senza l'utilizzo dello smalto, questo tipo di manicure è a lunga durata, si realizza "a secco", ovvero senza lasciare le unghie in ammollo, e ha come obiettivo quello di idratare la pelle delle mani: grazie alla manicure californiana, infatti, sia le cuticole che le unghie hanno la possibilità di godere di un trattamento ultra nutriente, con un massaggio continuo e delicato in grado di ammorbidirle e lucidarle.

Come fare la manicure californiana

Per effettuare la manicure californiana avrai bisogno di:

Il primo step richiede di massaggiare le mani a lungo con crema nutriente, insistendo sulla zona delle unghie e sulla pelle che le circonda. Il massaggio va effettuato con movimenti circolari e assolutamente senza fretta: questo momento della manicure, infatti, deve essere considerato come una vera e propria pausa di relax, da gustarsi magari a suon di musica.

E' quindi il momento di procedere alla rimozione "dolce" delle cuticole: utilizza il bastoncino di legno d’arancio per spingerle il più possibile indietro, verso la matrice, evitando di strofinare in maniera eccessiva: le cuticole, infatti, risulteranno ammorbidite dalla crema applicata, e verranno via senza sforzo. 

Elimina ogni residuo di crema dalle unghie e procedi alla limatura. Il nail buffer a 3 facce è comodo e intuitivo da usare: 

La prima fase - da eseguire con il lato numero 1 - consiste nell'accorciare le unghie, facendo attenzione a limarle in maniera delicata e sempre nello stesso verso, dando la forma desiderata (ovale, squadrata, a ballerina, ecc..). 

Con il lato numero 2, quello opacizzante, si procederà a levigare le unghie, appianare eventuali rigature ed eliminare il più possibile le imperfezioni e i residui della limatura appena effettuata. 

Infine, con il lato numero 3 si lucideranno le unghie: passa delicatamente due o tre volte il buffer su tutta la superficie delle unghie, senza premere né sfregare eccessivamente, così da conferire brillantezza e luminosità naturali. Se usato in modo corretto, infatti, il buffer agisce in maniera delicata, senza danneggiare la lamina, e regala unghie lucide, sane e curate. Concludi applicandocrema idratante sulle mani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione, la Campania torna a sperare in un allentamento delle restrizioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 12 al 16 aprile: il cuore spezzato di Rossella e la scoperta di Franco

  • Concorsone nella Pubblica Amministrazione, 2800 posti: come partecipare

  • Castello delle Cerimonie, lo storico caposala Gaetano Davide cerca lavoro: "Disposto a qualsiasi mansione"

  • Campania zona arancione, De Luca: "Nel fine settimana al 90% saremo fuori dalla zona rossa"

  • Vaccinazioni a Napoli: AstraZeneca per gli over 60, Pfizer per under 60

Torna su
NapoliToday è in caricamento