Rasatura: tutto quello che sbagli senza saperlo

Rasarsi non è facile come sembra. Ecco perché

Radersi solo in apparenza è un'operazione semplice e molto veloce da eseguire. Se le mosse fondamentali sono 3 - distribuzione della crema o della schiuma, passaggio del rasoio e risciacquo - una rasatura impeccabile, che non lasci irritazioni o taglietti o peli in evidenza richiede una maestria particolare. 

1) Scegli gli strumenti giusti

E' importantissimo, prima di tutto, individuare lo strumento più adatto alla propria pelle e alle proprie necessità:

  • Il rasoio a mano libera è il classico rasoio a serramanico che può avere lama non intercambiabile da affilare periodicamente con la coramella, molto diffuso ai primi del secolo scorso, oppure a lama intercambiabile, chiamato shavette, utilizzato ad oggi dai barbieri. 
  • Il rasoio multilama è il monoblocco in plastica. Può essere usa e getta, non riutilizzabile come dice appunto il nome, oppure di sicurezza, con struttura in metallo molto resistente e lametta a doppio intercambiabile.
  • Il rasoio elettrico è alimentato a corrente e/o a batteria ed è l’unico strumento che si può usare sia a secco che con la schiuma.

2) Il momento migliore per radersi

Il momento migliore per radersi è la mattina sia perché la muscolatura e la pelle del viso sono più distese e idratate sia perché, prima di colazione, la pressione sanguigna è più bassa, diminuendo il rischio di irritazioni.E' consigliabile inoltre radersi sempre dopo la doccia: il calore dell’acqua agevola l'apertura dei pori e prepara la pelle alla rasatura. In alternativa dovrebbe utilizzarsi un panno caldo, da applicare sul volto prima e dopo la rasatura.
Se la pelle è sensibile, è decisamente sconsigliato radersi tutti i giorni con il rasoio classico o monoblocco tutti i giorni, perché la cute non ha la possibilità di rigenerarsi e riprendersi dallo stress irritativo. Meglio intervallare con il rasoio elettrico.

3) Preparare il viso alla rasatura

Per evitare irritazioni, arrossamenti e pruriti schiuma o gel sono fondamentali. Da non trascurare l'utilizzo dell'olio pre-barba, da applicare su viso e collo: crea un effetto barriera che diminuisce il rischio di irritazioni. Prima di essere utilizzato, inoltre, il pennello va tenuto a mollo in acqua calda, in modo da rendere le setole più morbide. Se sono passati diversi giorni dall'ultima rasatura, meglio regolare la barba prima di passare il rasoio.

4) I 4 passi della rasatura perfetta

  1. Prepara il viso come abbiamo indicato in precedenza
  2. Procedi insaponando la pelle con una crema o una schiuma da barba, insistendo particolarmente su mento e baffi; se utilizzi il pennello, ricorda di muoverlo con movimenti lenti e circolari, per distribuire la schiuma fino alla radice, per almeno un paio di minuti.
  3. A questo punto, radi la barba nel verso della crescita del pelo, in modo da non generare follicolite e la ricrescita del pelo sottopelle. Tendi la pelle con la mano libera prima di radere le zone più sensibili o i punti in cui la rasatura deve essere particolarmente curata, così che il rasoio scorrerà sulla pelle senza intoppi.
  4. Infine, sciacqua il viso con dell'acqua fredda o con un asciugamano freddo per rinfrescare la pelle e chiudere i pori.

Se non sei particolarmente esperto, evita la rasatura contropelo e utilizza il rasoio con colpi decisi ed evidenti, senza indugiare sulla stessa area per troppo tempo, in modo da ridurre il rischio di irritare la pelle o, peggio, di tagliarti. Le lame del rasoio classico sono soggette a usura: andrebbero affilate o sostituite ogni18 mesi circa . 

5) La routine post rasatura

Subito dopo la rasatura utilizza prodotti spray che normalizzano il pH della pelle, rinfrescandola e chiudendo i pori. Imperativo l'uso del dopobarba, ancora meglio se liquido con una leggera base di alcol perché svolgerà un’azione disinfettante e tonificante della pelle. 

Applica quindi una crema per il viso idratante, sia per creare uno schermo protettivo sulla pelle che per nutrirla e ammorbidirla, così da agevolare anche la prossima rasatura.
In caso di pelle arrossata, irritata e super sensibile, il miglior rimedio è passare un cubetto di ghiaccio sul viso finché non si sarà sciolto, per un’efficace azione decongestionante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento