rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Alimentazione

Topinambur, il tubero dai numerosi benefici che aiuta a combattere la fame

Adatto anche ai diabetici, è un integratore alimentare ideale e ottimo per la linea poichè prolunga il senso di sazietà. La dott.ssa Daniela Vitiello ci svela tutti i suoi benefici e gli usi in cucina

Chiamato anche rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, il topinambur è un tubero molto consumato nell’Antichità, riapparso solo da qualche anno nei nostri supermercati. Oggi viene coltivato in alcune zone del Nord e del Centro Italia. Si tratta di un tubero dalla forma irregolare originato dalla parte radicale della pianta Helianthus tuberosus L. (un cugina del girasole). Ne esistono due varietà: il topinambur bordeaux, che si trova da ottobre ad aprile, e il topinambur bianco, presente sul mercato da fine agosto. La parte del topinambur che si utilizza è il tubercolo che ha una polpa, bianca o gialla, e si cucina un pò come la patata, ma a differenza di questa non contiene amido. Invece, il suo sapore dolciastro, è simile a quello del carciofo. Ma oltre ad essere buono e molto versatile in cucina (puoi mangiarlo sia cotto che crudo, e si presta a numerose ricette, dall’antipasti ai primi, dai secondi ai contorni) è un tubero anche ricco di benefici, oltre che povero di calorie. Tra le sue proprietà più importanti c’è l’inulina: un tipo di zucchero costituito da fruttosio, ben tollerato dai diabetici, capace di rafforzare la flora intestinale e inibire l'appetito prolungando il senso di sazietà. La dott.ssa, biologa nutrizionista, Daniela Vitiello ci svela tutti i benefici e gli usi in cucina di questo prodigioso tubero.

Le proprietà e i benefici del topinambur:

  • Contrasta la stitichezza: ricco di inulina, aiuta a contrastare la stipsi e a regolarizzare il transito intestinale.
  • Combatte l’anemia per il suo contenuto di ferro, un elemento che entra a far parte dell’emoglobina, una proteina che ha la funzione di trasportare ossigeno ai tessuti.
  • Contiene folati molto importanti per contrastare la formazione della spina bifida nelle donne gravide.
  • Regola la pressione arteriosa grazie al suo contenuto di potassio che equilibra il flusso sanguigno e regola anche il battito cardiaco.
  • Contrasta la fame grazie alla presenza all’inulina. Un carboidrato non digeribile dagli enzimi prodotti dall'organismo umano, che a contatto con l’acqua, si gonfia e aumenta di volume, dilatando lo stomaco e riducendo in questo modo l’appetito. l consiglio è quindi quello di bere acqua quando mangiate il topinambur. Per questo motivo, il topinambur un alimento particolarmente indicato durante le diete dimagranti. 
  • Ha un effetto diuretico e depurativo: Il potassio rende il topinambur un alimento utile a combattere la ritenzione idrica e la cellulite.
  • Contiene antiossidanti come vitamina A, E e C, importanti per contrastare i radicali liberi e aiutare le difese immunitarie.
  • E' un tubero privo di glutine e a basso indice glicemico, lo rende consumabile per i celiaci e i diabetici.

Usi in cucina:

  • Può essere trasformato in farina e miscelata con altre per apportare un maggiore contenuto di fibre e abbassare l’indice glicemico.
  • Può essere consumato crudo tagliato a fettine e servito in pinzimonio o aggiunto a un’insalata mista, condita con olio extravergine di oliva. In questo modo preserva le sue proprieta’ nutrizionali che con la cottura in parte si perdono.
  • Può essere consumato cotto, non eliminando la “buccia”, come se fossero delle patate quindi al forno, a vapore o a purè.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topinambur, il tubero dai numerosi benefici che aiuta a combattere la fame

NapoliToday è in caricamento