rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Alimentazione

Semi di canapa: quali sono i benefici e la dose raccomandata

Riducono il colesterolo e proteggono dai disturbi cardiovascolari, favoriscono il transito intestinale e rinforzano il sistema nervoso. Scopriamo con il dott. Marty Fierro quali sono gli altri effetti benefici di questi semi

I semi di canapa sono un alimento ricavato dalla Canapa Sativa particolarmente nutriente e ricco di proprietà benefiche per l’organismo. Negli ultimi anni sono diventati un ingrediente piuttosto presente nella cucina occidentale, dove vengono utilizzati anche per sopperire a carenze nutrizionali conseguenza di diete eccessivamente restrittive. Questi semi sono considerati alimenti “proteici completi” poirché contengono tutti gli aminoacidi essenziali, fondamentali per mantenere il tono e la massa muscolare, migliorare la funzione cognitiva e rafforzare le difese immunitarie. Essendo, inoltre, ricchi di grassi polinsaturi quali Omega 3 e Omega 6, proteggono dall'arterosclerosi e dai disturbi cardiovascolari. Scopriamo insieme al nutrizionista Marty Fierro tutti i benefici di questi semi, e qual è la dose giornaliera raccomandata.

Proprietà

I semi di canapa sono costituiti da 20 aminoacidi, di cui 9 essenziali che il nostro organismo non è in grado di produrre. Dunque, la loro assunzione è in grado di compensare questa carenza fornendo i componenti indispensabili all’equilibrio cellulare. Questi semi contengono inoltre acidi grassi polinsaturi essenziali come l'acido linoleico, alfalinoleico e linolenico indispensabili per il funzionamento dei recettori nervosi e dei muscoli, e grassi insaturi come Omega 3 e Omega 6, molto utili al fine di regolare l'attività metabolica dell'organismo. Una dieta sana ed equilibrata dovrebbe prevedere sempre l'assunzione di questi acidi grassi in proporzioni precise: il rapporto ottimale tra Omega 6/0mega3 dovrebbe essere 5:1. I semi di canapa vantano, infine, anche un buon contenuto di fibre, sali minerali come calcio, magnesio e potassio, e vitamine, soprattutto vitamina E che svolge un'importante funzione antiossidante.

Benefici

I benefici dei semi di canapa sono dovuti soprattutto al buon contenuto dei grassi polinsaturi che li rendono preziosi per combattere e prevenire diversi disturbi tra cui l'arterosclerosi, disturbi cardiovascolari, colesterolo alto, artrosi e malattie del sistema respiratorio (come asma, sinusite e tracheite). Inoltre, il contenuto elevato di fibre contribuisce a regolarizzare il tratto gastrointestinale, agevolando la peristalsi e l’eliminazione delle sostanze di scarto e le tossine. Infine, un'assunzione costante di questi semi può contribuire a mantenere in buona salute diverse ghiandole e muscoli e rinforzare il sistema nervoso.

Dose raccomandata (e come consumarli)

I semi di canapa hanno un sapore molto gradevole e sono facilmente digeribili, per questo vengono molto utilizzati in cucina, soprattutto per arricchire insalate o zuppe, per guarnire yogurt o frullati, o per preparare biscotti e dolci. La dose giornaliera raccomandata è 40/50gr.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semi di canapa: quali sono i benefici e la dose raccomandata

NapoliToday è in caricamento