rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Alimentazione

Radice di Scorzanera, migliora la circolazione e favorisce la crescita dei capelli

Detta anche ‘asparago d’inverno’, è un’ottima alleata della salute poiché ricca di vitamine, e sali minerali, come ferro, manganese, fosforo, potassio e zinco. Scopriamo insieme al dott. Marty Fierro quali sono i suoi benefici

La scorzanera è un ortaggio poco conosciuto, ma dalle numerose proprietà. Appartiene alla famiglia delle Asteracee, di cui fanno parte anche i carciofi, il topinambur e i girasoli, ed è caratterizzata da una tipica infiorescenza che ricorda la margherita. Nel Medioevo le sue radici venivano utilizzate come antidoto contro il veleno delle vipere: il suo nome pare infatti derivi dalla parola catalana ‘escorso’, cioè vipera. Ne esistono diverse varietà, ma la più nota è la scorzonera Horticola, chiamata anche “asparago d’inverno”. Questo ortaggio è originario dell’Europa Centrale e Orientale, ma oggi viene coltivato in gran parte dell’Italia, soprattutto in Liguria e in Piemonte.

La parte commestibile della pianta sono le radici, dall'aspetto simile alle carote, ma ricoperte da una spessa e nerastra buccia, che va rimossa prima del consumo. Ha un sapore amarognolo ma gradevole, e può essere consumata a tavola in diversi modi, quasi sempre cotta. La scorzonera è un’ottima alleata della salute perché ricca di vitamine (in particolare quelle del gruppo B) e sali minerali (come ferro, manganese, fosforo, potassio e zinco), e vanta numerosi benefici per l'intero organismo. Tra questi, migliora la circolazione sanguigna, la crescita e la qualità dei capelli e favorisce la digestione. Insieme al nutrizionista Marty Fierro scopriamo tutti i benefici di questa radice e come utilizzarla in cucina.

I benefici della scorzanera

  • Mantiene in salute le ossa grazie al buon contenuto di sali minerali, prevenendo osteoporosi e artrite;
  • E’ ricca di inulina (una fibra solubile), per questo fortemente raccomandata ai diabetici e a coloro che devono perdere peso;
  • Favorisce la digestione e il transito intestinale, sempre grazie al contenuto di inulina (molto utile in caso di costipazione);
  • Fortifica il sistema immunitario, grazie alle vitamine C, A e del gruppo B;
  • Favorisce la diuresi, essendo ricca di potassio e povera di sodio (non solo, il suo decotto pare sia utile per combattere i problemi alle vie urinarie);
  • Regola la pressione arteriosa, grazie al buon contenuto di potassio e al basso contenuto di sodio, riducendo così il rischio di problemi cardiovascolari;
  • Migliora la circolazione, grazie alla presenza di ferro e rame;
  • Rafforza i capelli, e ne favorisce la crescita, grazie al suo effetto sulla circolazione e sull’ossigenazione dei tessuti;
  • Contrasta l’invecchiamento precoce, grazie al buon contenuto di vitamina C ed E che conferiscono a questa radice notevoli proprietà antiossidanti.
  • E’ un alimento energetico, quindi ideale per gli sportivi, grazie all'apporto di vitamine e oligoelementi.

Come consumarla

La scorzanera viene solitamente consumata cotta in padella oppure lessata. Avendo un sapore leggermente amaro ma gradevole, è meglio associarla ad alimenti dal sapore più delicato. E’ molto buona anche grattugiata e servita come insalata con l’aggiunta di olio, sale e limone. Questa radice è l’ingrediente ideale anche per condire risotti, piatti di pesce o piatti di carne rossa, o per ripieni di verdure. C’è anche chi la preferisce fritta: in tal caso basta lasciare le radici, pelate e tagliate a rondelle, in ammollo in acqua e limone per circa mezz’ora, dopodichè si infarinano e poi si friggono per pochi minuti.

Controindicazioni

Il consumo di scorzanera non presenta alcun tipo di controindicazione, a meno che non si è intolleranti alla radice. Se se ne consuma troppa, potrebbe essere leggermente lassativa, quindi non bisogna eccedere con le quantità, ma questa raccomandazione vale per qualsiasi alimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radice di Scorzanera, migliora la circolazione e favorisce la crescita dei capelli

NapoliToday è in caricamento