rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Alimentazione

La dieta dei 5 legumi: come perdere 5 kg in una settimana

"Grazie al potere saziante dei legumi, questa strategia alimentare fa perdere peso senza patire la fame, oltre ad avere una serie di effetti benefici sull’organismo". La dott.ssa Daniela Vitiello spiega come funziona

La dieta dei 5 legumi è una strategia alimentare ipocalorica basata sull'assunzione quotidiana di ua varietà di legumi per favorire il dimagrimento, consumati da soli o combinati con altri cereali. Grazie al potere saziante di queste proteine vegetali, fa perdere peso (fino a 5 kg in una settimana) senza patire la fame, oltre ad avere una serie di effetti benefici sull’organismo. Come dimostrato da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università statunitense di Baton Rouge, infatti, abbinare i legumi ai cereali integrali, riduce il rischio di alcune patologie, tra cui l’obesità, ed altri effetti benefici sull’intero organismo.

A sostenere i principi di questa dieta anche un altro studio canadese, pubblicato sull'American Journal of Clinical Nutrition, secondo cui mangiare ogni giorno una porzione di 130 gr di fagioli, piselli, ceci o lenticchie potrebbe aiutare a perdere 0,34 chili (340 gr) al dì. A spiegarci come funziona la dieta dei 5 legumi è la nutrizionista Daniela Vitiello.

Dott.ssa Vitiello, quali sono i benefici di questa dieta?

“Grazie al potere saziante dei legumi, questa strategia alimentare evita che nel corso della giornata si manifestino improvvisi attacchi di fame, e questo facilita il dimagrimento in poco tempo. Inoltre, contrasta il colesterolo prevenendo patologie cardiovascolari, combatte la stitichezza per la presenza di fibre, apporta una buona fonte di ferro, calcio e altri minerali utili per il nostro organismo”.

Promette di far perdere 5 kg in una settimana. E’ così?

“In uno stile di vita sano ed equilibrato che preveda anche un’attività fisica quotidiana, la dieta dei 5 legumi, senza “sgarri", può far perdere fino a 5 kg in una settimana”.

Come è strutturata questa dieta? I legumi vengono combinati con quali altri alimenti?

“I legumi possono essere consumati da soli sottoforma di zuppa oppure abbinati a verdure o altri cereali oppure a proteine animali. Ad esempio: fagioli con scarole, lenticchie e spinaci, seppie con piselli, fagioli con tonno, farro/orzo/miglio con vari legumi per un pasto completo”.

Quali alimenti, invece, vengono ridotti o eliminati?

“Vengono ridotti il consumo di proteine animali come formaggi grassi, carne (soprattutto quella trasformata), grassi idrogenati come margarina, junk food, dolciumi vari e bibite zuccherine”.

Può farci un esempio di menù giornaliero?

“A colazione si può consumare una tisana senza zucchero con 2 fette biscottate integrali oppure un toast con maionese di lupini o burro di arachidi (ricordo che le arachidi sono dei legumi!) e una premuta di arancia. A pranzo un mix di legumi e cereali con un filo di olio a crudo e un frutto non troppo maturo. A cena un secondo ( carne o pesce o uova) con una porzione di verdure".

Può essere consigliata a tutti?

“Può essere consigliata a tutti ma deve fare attenzione chi soffre di colon irritabile o chi ha patologie serie del tratto intestinale e ovviamente chi soffre di allergie ai legumi es. allergia alle arachidi, favismo, ecc.)”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dieta dei 5 legumi: come perdere 5 kg in una settimana

NapoliToday è in caricamento