rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Alimentazione

Santa Lucia e Monte di Dio: raffica di controlli ai ristoranti. Sequesti e sanzioni

"Gravi irregolarità e rischi importanti per la salute dei cittadini", spiega una nota dell'Asl Napoli 1 Centro

Sono scesi in campo di sera, ieri, giovedì 13 ottobre, gli ispettori dell'Asl Napoli 1 centro. 14 i medici e 18 i tecnici della prevenzione che hanno passato a setaccio i ristoranti della zona compresa tra Santa Lucia e Monte di Dio.

I controlli hanno portato a bloccare oltre 170 kg di alimenti (40 kg di sughi di carne, 7 kg di carne, 128 kg di preparati gastronomici), e a comminare 101 prescrizioni, 1 diffida, la sospensione completa per due esercizi commerciali (pizzerie) e per una linea di preparazione e somministrazione di pesce crudo (in un ristorante), e 10 sanzioni amministrative per 17.000 euro di valore complessivo.

Riscontrate in particolare "gravi irregolarità e rischi importanti per la salute dei cittadini", come spiega una nota della Asl Napoli 1 Centro. "Non siamo mai felici quando i nostri controlli fanno emergere irregolarità così importanti - sottolinea il direttore generale Ciro Verdoliva - Tuttavia questi sono alimenti che sarebbero finiti nei piatti di cittadini o turisti ignari e che avrebbero potuto metternea rischio la salute, quindi l’idea di aver eliminato il pericolo ci ripaga degli sforzi che portiamo avanti settimana dopo settimana".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Lucia e Monte di Dio: raffica di controlli ai ristoranti. Sequesti e sanzioni

NapoliToday è in caricamento