rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Alimentazione Montecalvario / Via Pignasecca

Sicurezza alimentare: controlli a tappeto alla Pignasecca. Esercizi chiusi e multe per migliaia di euro

880 Kg di alimenti sequestrati. Sospensione per 7 esercizi commerciali e 2 depositi

Il personale del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Napoli 1 Centro, in stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine, ha passato a setaccio la Pignasecca, tra i quartieri di Napoli a più forte vocazione gastronomica e turistica, con il suo colorato mercato e le tante rivendite di specialità alimentari. A partire dalle prime ore della mattina, il personale dell’ASL - in tutto 60 unità di cui 15 medici veterinario, 14 medici e 31 tecnici della prevenzione - ha proceduto alle verifiche del rispetto delle normative vigenti.

I numeri dei controlli

41 gli esercizi commerciali ispezionati, di cui 2 bar, 13 ortofrutta, 6 pescherie, 1 friggitoria, 1 rosticceria, 2 panifici, 2 tripperie, 4 macellerie, 2 surgelati, 2 pasticceria, 3 pizzerie, 1 supermercato, 1 salumeria, 1 ristorante annesso ad una pescheria. 157 le prescrizioni comminate, 7 le diffide, 25 le sanzioni amministrative per un totale di 29.500 euro.

Disposta inoltre la sospensione completa di 7 esercizi commerciali. Si tratta di un ristorante annesso ad una pescheria, una friggitoria, un bar, una pescheria con negozio, una pescheria ambulante, due ortofrutta ambulanti e 2 depositi.

Sequestrati beni alimentari - avviati alla distruzione - per un totale di 880 kg: 30 kg di trippa, 371 kg tra pesce e carne, 9 kg di pane, 250 kg di prodotti di friggitoria, 220 kg di frutta.

Verdoliva - Asl Na1 Centro: "i controlli continueranno" 

"Ancora una volta un grande impegno profuso nell’interesse della salute di cittadini e turisti, al fine di garantire il rispetto di tutte le norme vigenti - commenta il direttore generale Ciro Verdoliva - l'attività di ispezione proseguirà nelle prossime settimane in altre aree della città perché è proprio grazie a questa attività che abbiamo modo di eliminare dal mercato alimenti potenzialmente pericolosi per la salute e far valere le leggi sulla sicurezza alimentare a tutela dei cittadini, ma anche dei tantissimi esercenti che rispettano le regole e che sono vittime di una concorrenza sleale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza alimentare: controlli a tappeto alla Pignasecca. Esercizi chiusi e multe per migliaia di euro

NapoliToday è in caricamento