Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allergie primaverili: come combatterle attraverso l'alimentazione

 

Primavera, stagione nemica per molti italiani che combattono ogni anno contro pollini e graminacee, parietarie, noccioli e molto altro. Le allergie sono infatti ai primi posti fra le malattie croniche. Per contenere gli effetti infiammatori dell'allergia è possibile, come spiega la biologa nutrizionista Benedetta Matarese, adottare una dieta particolare. "Un'alimentazione scorretta può infatti accentuare l'infiammazione a livello intestinale", spiega la dottoressa Matarese, "innescando, per una reazione a catena, i sintomi dell'allergia". 

E' dunque possibile eliminare dalla dieta gli alimenti che contengono graminacee: pane, pasta, pizza, avena, farro, kamut e i cereali raffinati. Ecco le cinque regole per placare gli effetti dell'allergia con una sana alimentazione. 

1) Eliminare cereali raffinati e integrali, tranno il grano saraceno, la quinoa e l'amaranto, che non appartengono alle graminacee
2) Eliminare lo zucchero di canna. Concessi miele, melassa, zucchero di barbabietola. 
3) Attenzione all'amido di mais come addensante in molti cibi. 
4) Eliminare latte e derivati
5) Eliminare prosciutti, insaccati e carne di maiale. 

Cosa è possibile mangiare? Carne, pesce (attenzione però a tonno, sgombro e crostacei), verdure, uova, legumi (senza abusarne), frutta secca.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento