rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Meta

A 100 anni, terza dose per convincere gli scettici sul vaccino: "Il mio contributo contro il virus"

La scelta di Vincenzo Buonocore, pensionato di Meta di Sorrento

Cento anni, Vincenzo Buonocore ha chiesto di poter ricevere la terza dose del vaccino contro il Covid il prima possibile. L'Asl Napoli 3 si è recata così a casa del pensionato, a Meta di Sorrento, e gli ha fatto l'iniezione. "Questo - ha spiegato l'uomo - è il mio contributo per fermare il virus", e si è fatto fotografare mentre veniva vaccinato col booster Pfizer.

Buonocore ha compiuto da poco 100 anni. Non potendosi recare per motivi di salute in un hub faccinale, è entrato a far parte degli anziani e dei pazienti fragili che, in queste settimane, stanno ricevendo la terza dose a domicilio.

Giuseppe, suo figlio, ha voluto rendere pubblica la storia dell'anziano papà soprattutto per sensibilizzare gli scettici a vaccinarsi, che tra il Vesuviano e la Penisola sorrentina sono ancora molti. "Diciamo a tutti di vaccinarsi per fermare l'epidemia", ha sottolineato.

A raggiungere l'uomo nella sua abitazione è stata l'equipe dell'Asl, diretta dal responsabile Antonio Coppola. Giuseppe Buonocore li ha ringraziati - insieme al Comune di Meta - per la rapida organizzazione della vaccinazione di suo padre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 100 anni, terza dose per convincere gli scettici sul vaccino: "Il mio contributo contro il virus"

NapoliToday è in caricamento