rotate-mobile
Attualità

Festa scudetto, martedì riunioni in Prefettura sia a Udine che a Napoli

Necessari nuovi preparativi dal punto di vista dell'ordine pubblico in vista dei possibili festeggiamenti per la conquista aritmetica del titolo da parte degli azzurri

Dopo il pareggio interno contro la Salernitana, per il Napoli la festa scudetto è solamente rimandata di qualche giorno. Ecco che allora, dal punto di vista dell'ordine pubblico, sarà necessario riprogrammare un piano organizzativo e di sicurezza per i festeggiamenti in città, e non solo, che potrebbero avvenire mercoledì sera (in caso di mancata vittoria della Lazio contro il Sassuolo) o giovedì (in caso di pareggio o vittoria degli azzurri a Udine).

Martedì mattina il prefetto di Napoli Claudio Palomba presiederà una riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica presso la Prefettura partenopea. Al termine della riunione, il prefetto Palomba terrà un incontro con la stampa per nuovi aggiornamenti sulla situazione.

Intanto si fa largo l'ipotesi di un anticipo del fischio d'inizio di Udinese-Napoli, in calendario giovedì 4 maggio alla Dacia Arena alle ore 20.45, di almeno qualche ora. Interpellato sull'argomento dall'Ansa, il prefetto di Udine Massimo Marchesiello ha affermato: "L'unica cosa certa, al momento, è una riunione convocata per martedì mattina, in Prefettura, con le forze dell'ordine, il Comune di Udine e la dirigenza dell'Udinese per la gestione dell'afflusso dei tifosi per la partita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa scudetto, martedì riunioni in Prefettura sia a Udine che a Napoli

NapoliToday è in caricamento