Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Turista veneta su Napoli: "E' una perla unica, resettate i vostri pregiudizi e andateci. Non la vorrete più lasciare"

"Nel 2011 la trovai sporca e disorganizzata, ora è cambiata in meglio", spiega a NapoliToday Lisa Pessotto

Lisa Pessotto, achitetto, art director, designer, è protagonista in questi giorni di una serie di scatti e post nei quali esprime tutto il suo amore per Nepoli e per le bellezze campane. 

Le tappe della turista veneta sono state: Casal Velino, Agropoli, Paestum, Positano, Sorrento, Pompei, Napoli, Capri, Caserta. "Non tornavo a Napoli da una decina di anni e devo dire che sono rimasta positivamente colpita in quanto ho trovato questa meravigliosa città piacevolmente cambiata. Napoli è una perla, un capolavoro italiano sia dal punto di vista morfologico che artistico ma purtroppo quando ci venni nel 2011 la trovai sporca, incasinata, disorganizzata. Oggi ho vissuto una Napoli diversa, più disciplinata, rispettosa e pulita. Napoli è cambiata, in meglio, perciò vivere la città ora (parlo ovviamente dal punto di vista turistico) è senza dubbio un’esperienza unica ed indimenticabile sotto tutti i punti di vista".

"Napoli profumo di colori"

"Napoli è un museo a cielo aperto, è profumi, è colori, è sapori, è ironia, è vita. A Napoli tutto prende un gusto diverso. Io poi, da architetto, rimango perennemente senza fiato di fronte alla maestosità delle sue opere. Come di certo saprete, Napoli è stata uno dei punti di riferimento più importanti del Barocco italiano e ne incarna alla perfezione lo spirito, basti pensare alla Cappella Sansevero, masterpiece assoluto, o alla Chiesa del Gesù Nuovo piuttosto che alla famosissima Certosa di San Martino. Per non parlare poi delle sue viuzze caratteristiche come San Gregorio Armeno (la via regina dei presepi) , la Spaccanapoli.. e della vista che si ammira da Posillipo sull’intero golfo (Vesuvio incluso) ne vogliamo parlare? Ma che t’aggia dì, come Napoli nessuna al mondo", prosegue.

WhatsApp Image 2021-08-25 at 12.24.40 (1)-2

"Andate a Napoli da vergini, senza pregiudizi"

Infine sui pregiudizi che accompagnano Napoli soprattutto al Nord, Lisa ha un'idea ben precisa: "Parliamo di un divario storico oserei dire. Al nord purtroppo i pregiudizi nei confronti del meridione in generale sono ancora piuttosto accentuati ma le assicuro che stiamo migliorando! Napoli è sempre stata percepita un po’ (simpaticamente parlando) come la “scansafatiche” italiana e di sicuro gli eventi legati alla malavita non ne hanno aiutato l’immagine. Perciò a tutte le persone che ancora la pensano in questa maniera mi sento di dire: resettate la mente ed andate a Napoli da vergini, senza pensieri. Non la vorrete più lasciare". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista veneta su Napoli: "E' una perla unica, resettate i vostri pregiudizi e andateci. Non la vorrete più lasciare"

NapoliToday è in caricamento