Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

L'odissea di una turista napoletana: "Oltre 24 ore per raggiungere la mia meta"

Il volo da Malta per rientrare in Italia ha tardato di 13 ore. Giunta a Catania è ripartita con un regionale che si è ripetutamente fermato per guasti

D'estate gli aeroporti possono diventare luoghi infernali e può capitare che a causa di un guasto, di uno sciopero o di un disservizio i viaggiatori siano costretti ad accamparsi davanti ai gate. Questo e molto altro è accaduto a una turista napoletana che ha impiegato oltre 24 ore per rientrare in Italia e raggiungere la sua meta. Valentina M., 40 anni, ha scritto alla redazione di NapoliToday per raccontare la sua disavventura. 

"Sarei dovuta partire alle 13 del 21 luglio da Malta in direzione Catania. Avrei, poi, dovuto raggiungere la mia famiglia, a Diamante, in Calabria, nel tardo pomeriggio della stessa giornata. Giunti in aeroporto, però, siamo venuti a conoscenza del ritardo del nostro volo. Ritardo che ora dopo ora si è prorogato per circa 10 ore. In tarda serata ci hanno fatto salire su un volo diretto allo scalo di Ragusa. Una volta sbarcati in piena notte ci siamo accampati in aeroporto e dopo quattro ore e il bus di trasferimento dall'aeroporto alla città di Catania sono riuscita a prendere un regionale diretto a Napoli che avrebbe fermato anche a Diamante". 

La disavventura di Valentina, però, non è finita qui. "Mentre vi scrivo sono le ore 14 del 22 luglio e dopo otto ore sono ancora su questo treno. Ogni manciata di minuti si ferma e si spegne. Restiamo in attesa che riparta nel nulla, senza alcuna informazione. Questo non è un viaggio, è un'odissea". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'odissea di una turista napoletana: "Oltre 24 ore per raggiungere la mia meta"
NapoliToday è in caricamento