Attualità

Trasporto a chiamata per disabili: parte la sperimentazione dell'Eav

Dal 1 aprile sarà possibile prenotare il trasporto sulle tratta Napoli-Nola-Baiano e Napoli-Acerra

Partirà il prossimo 1 aprile e potrebbe essere un necessario passo avanti per il trasporto pubblico in provincia di Napoli. L'Eav ha annunciato l'inizio della sperimentazione del trasporto a chiamata per disabili sui treni delle linee ferroviarie Napoli-Nola-Baiano e Napoli-Acerra. Per un periodo di sei mesi sarà possibile prenotare il trasporto a chiamata per i passeggeri che hanno bisogno di essere spostati sulla sedia a rotelle all'interno delle stazioni. Alcune delle stazioni della tratta, infatti, non sono dotate degli strumenti necessari per i disabili, come ascensori e servoscale, e per questo motivo verrà attivato il servizio di trasporto integrativo. Per prenotarlo sarà necessario contattare il numero 081-7354882.

Come prenotare il servizio

L'Eav ha, inoltre, specificato sul proprio sito internet come dovrà essere effettuata la prenotazione. Dovrà essere, infatti, effettuata due ore prima dell’inizio del viaggio se lo stesso dovrà avvenire nella fascia oraria 9.00-22.00, oppure entro le ore 21.30 del giorno precedente se il viaggio deve essere effettuato nella fascia oraria 6.00-9.00. Nella prenotazione sarà necessario indicare: le stazioni di partenza ed arrivo; le date di andata e ritorno con le fasce orarie preferite o il treno desiderato; un recapito telefonico presso il quale l’utente potrà essere contattato per l'organizzazione del viaggio.

Un operatore aziendale, dopo aver effettuato le verifiche interne, provvederà a ricontattare il viaggiatore per la conferma della tratta e dell’orario ed indicare il punto di ritrovo. Laddove la vettura fosse già impegnata o per il fermo degli impianti di risalita delle stazioni accessibili, l'operatore provvederà a proporre un orario o itinerario alternativo. Il trasporto a chiamata sarà gratuito ma il viaggiatore dovrà mostrare al conducente aziendale il biglietto del treno. È ammesso un accompagnatore. Tutti gli altri dettagli sono comunicati sulla pagina web dedicata dell'azienda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto a chiamata per disabili: parte la sperimentazione dell'Eav

NapoliToday è in caricamento