rotate-mobile
Attualità

Il mistero dei tram: sospesi in estate e mai riattivati

Le linee 1 e 2, interrotte per il cambio dei binari, dovevano riprendere il 4 settembre, ma i lavori non sono ancora finiti. Bombe d'acqua e furti di materiale tra i motivi del ritardo.

Che fine hanno fatto i tram di Napoli? Le linee 1 e 2 sono sospese dal 4 agosto scorso, quando Anm annunciò lavori di manutenzione straordinaria. Lo stesso annuncio indicava nel 4 settembre la ripresa regolare delle corse. Poi, la ripartenza è slittata al 12. Siamo al 22 settembre e, invece, dei tram in questione non si hanno notizie. 

tram-3-5Soprattutto la linea 1 è fondamentale per la mobilità cittadina. Partendo da via Nuova Poggioreale, il mezzo raggiunge piazza Municipio attraversando piazza Garibaldi e via Marina: una valida alternativa alla zoppicante metropolitana. I lavori servono per migliorare il sistema di cuscinetti e ridurre al minimo le vibrazioni durante le corse. 

Secondo fonti interne ad Anm i ritardi sarebbero addebitabili a motivi accidentali. In primo luogo, un violento temporale dei primi giorni di settembre avrebbe distrutto un muretto di contenimento in calcestruzzo appena realizzato. Come se non bastasse, il cantiere avrebbe subito un furto di materiali. Nel dettaglio, si tratta di cuscinetti per la stabilizzazione dei vagoni. Oggetti di nessun valore sul mercato, motivo per cui si è pensato a una sorta di bravata. 

Sempre secondo fonti vicine all'azienda di mobilità, la fumata bianca sarebbe vicina. Nella notte tra il 22 e il 23 settembre, infatti, Anm procederà a ripristinare la segnaletica verticale e orizzontale, così come richiesto dal Comune di Napoli. Mentre la speranza di Anm è che le corse dei tram 1 e 2 ripartano già dal prossimo fine settimana, 24-25, o al più tardi da lunedì 26 settembre. Al momento, non risultano comunicazioni ufficiali e, quindi, è meglio non abbandonarsi all'entusiasmo. 

Anche perché, le elezioni politiche potrebbero causare nuovi disagi al trasporto pubblico cittadino. Da quanto trapela, infatti, un imponente numero di dipendenti sarà assente perché scrutatore o presidente di seggio, costringendo Anm, con tutta probabilità, ad anticipare la chiusura della metropolitana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mistero dei tram: sospesi in estate e mai riattivati

NapoliToday è in caricamento