rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Campi Flegrei, attesa per il vertice di Roma: nuova forte scossa, sgomberate le scuole a Procida

"Garantire scuole, strutture sanitarie, centri di accoglienza e vie di fuga", afferma il presidente della Regione Vincenzo De Luca

Non è stata una mattinata tranquilla nella zona dei Campi Flegrei, dopo qualche ora di tregua nella giornata di martedì. Alle 8.28 una nuova forte scossa di terremoto, di magnitudo 3.6, è stata rilevata dalla sala operativa dell'Osservatorio Vesuviano/Ingv ad una profondità di circa 2 km. L'epicentro è stato registrato in mare, nel golfo di Pozzuoli. 

Intanto c'è attesa per il vertice interministeriale, presieduto dalla premier Giorgia Meloni, che si terrà nel pomeriggio a Palazzo Chigi, per stabilire eventuali ulteriori interventi da parte del governo. 

Proseguono anche le verifiche tecniche sugli edifici da parte delle squadre specializzate di ingegneri della Protezione civile della Regione Campania. Le verifiche vedono un coordinamento delle attività del sistema di protezione civile composto da Dipartimento nazionale, vigili del fuoco, Regione Campania e Comune di Pozzuoli presso il Centro operativo comunale dove i vigili del fuoco hanno istituito un posto di comando avanzato.

I controlli avverranno anche all’interno delle abitazioni su richiesta dei cittadini attraverso il Centro operativo comunale. Non si tratta, infatti, delle analisi di vulnerabilità che rientrano nelle attività di prevenzione, ma di verifiche di agibilità post-evento. Al termine dei sopralluoghi, il sistema di protezione civile valuterà il livello di scenario secondo la attuale pianificazione bradisismica.

De Luca: "Garantire scuole, strutture sanitarie, centri di accoglienza e vie di fuga"

"Siamo stati nei territori ed è evidente che c'è un po' di preoccupazione. C'è un clima di tensione nelle famiglie e questo è inevitabile. Noi abbiamo in primis l'obiettivo di garantire le scuole e le strutture sanitarie. Abbiamo fatto in questi giorni delle verifiche, in particolar modo nelle strutture dell'Asl Napoli 1 e 2 e non abbiamo riscontrato problemi nell'ospedale di Pozzuoli e al San Paolo. Stiamo facendo dei controlli nelle Rsa. Sono luoghi da attenzionare con grande puntualità. Poi dobbiamo fare grande attenzione sull'apertura dei centri di accoglienza in caso di evacuazione dei cittadini. Qui dobbiamo creare davvero strutture di alto livello. E anche sulle vie di fuga, dobbiamo garantire, ad esempio, che non ci siano cantieri che blocchino la percorrenza. L'appello che io faccio, quindi, ai comuni interessati, è di concentrarsi su questi due obiettivi. Dobbiamo preparare al meglio i servizi di assistenza dei nostri cittadini. Cosa mi aspetto dal vertice di Palazzo Chigi? Non lo so cosa deciderà la Protezione civile nazionale. Io dal governo mi aspetto che sblocchi il piano di sviluppo e coesione perchè noi in quell'ambito avevamo destinato risorse per la creazione di nuove strade nella zona dei Campi Flegrei. Nell'area intermedia tra Pozzuoli e Bagnoli, ad esempio, dobbiamo mettere in campo qualcosa di nuovo e urgente. Il sismabonus? Credo sarebbe ragionevole". Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha parlato ai giornalisti a margine di un evento a Palazzo Santa Lucia. 

A Procida scuole sgomberate dopo la scossa di questa mattina

"La scossa di terremoto anche questa volta è stata avvertita distintamente a Procida. Siccome è avvenuta in orario scolastico. Le dirigenti hanno subito attivato i protocolli di sicurezza, radunando gli alunni negli spazi aperti. Stiamo per disporre l'ordinanza di chiusura e sgombero delle scuole pubbliche dell'isola, con la necessità di riprendere i bambini e fare tornare a casa anche i giovanissimi. Le istituzioni scolastiche avviseranno le famiglie. Nella mattinata saranno eseguiti in tutti plessi controlli accurati delle condizioni di staticità, a cura della Protezione Civile e dei tecnici comunali. Siamo fiduciosi sull'esito, considerato che in questi anni abbiamo realizzato molti interventi di miglioramento sismico alle strutture scolastiche". Con queste parole il sindaco di Procida Dino Ambrosino ha annunciato lo sgombero delle scuole sull'isola dopo la scossa di magnitudo 3.6 di questa mattina. 

Edifici sgomberati a Pozzuoli, sistemazione temporanea al Palatrincone

Di concerto con la Prefettura e la Protezione Civile abbiamo stabilito di mantenere le 5 aree allestite. Sono pervenute 762 segnalazioni e sono stati effettuati 168 sopralluoghi con l’ausilio di 37 tecnici. Allo stato risultano sgomberati 33 fabbricati e, per i 46 nuclei familiari allontanati, è prevista la temporanea sistemazione al Palatrincone. I dati raccolti sono stati oggetto di confronto con i massimi livelli nazionali a cui abbiamo richiesto l’impegno di altri tecnici per procedere più speditamente alle verifiche delle segnalazioni. La priorità è quella di assicurare la massima assistenza alle famiglie che intendono utilizzare le aree di attesa. Nelle prossime ore avvieremo ulteriori verifiche anche per gli immobili nei quali sono emerse deficienze.

Allestito centro di prima accoglienza a Bacoli: disponibili 60 posti letto

"Ce l’abbiamo fatta. Siamo appena riusciti a completare l’allestimento del primo centro di prima accoglienza di Bacoli. Ecco i primi 60 posti letto per ospitare la popolazione che decidesse, a seguito di nuove scosse, di non dormire presso le proprie case. Famiglie, bambini, anziani. Alla palestra della scuola Gramsci, a Cappella. Così affrontiamo il bradisismo. Ci siamo immediatamente attrezzati per fornire un nuovo servizio alla comunità. Per affrontare meglio i disagi del bradisismo. Per imparare a gestire meglio le preoccupazioni, le paure. È una promessa che avevo fatto alle centinaia di bacolesi che ho incontrato in strada. E che realizziamo nel giro di poche ore". Questa la comunicazione alla cittadinanza del sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione in un post sui social. 

"Ringrazio la Protezione Civile della Regione Campania. Ringrazio la Protezione Civile Nazionale. Ringrazio la Prefettura di Napoli. È un obiettivo raggiunto importantissimo per il nostro comune. Chiunque abbia necessità di utilizzare la struttura può contattare lo 0815231736, attivo h.24 ed al servizio del popolo bacolese. Ringrazio tutti le funzioni di supporto del Centro Operativo Comunale di Bacoli. Ringrazio la nostra gente meravigliosa. Stiamo facendo un lavoro enorme. Non è ancora finita. Dobbiamo ancora essere forti, determinati. Ma, insieme, supereremo anche questa. Siamo i Campi Flegrei. Siamo forti", conclude il primo cittadino bacolese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi Flegrei, attesa per il vertice di Roma: nuova forte scossa, sgomberate le scuole a Procida

NapoliToday è in caricamento