Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Task force Coronavirus, c'è anche la docente della Federico II Enrica Amaturo

Professoressa di sociologia, la napoletana è stata anche assessore al Comune di Napoli tra il 2009 e il 2010

Palazzo Chigi (Ansa)

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha integrato il Comitato di esperti che sta affrontando l'emergenza sanitaria Covid-19 con cinque persone. "Cinque donne, che si aggiungono alle quattro già presenti", fa sapere Palazzo Chigi con una nota.

Tra le new entry anche una napoletana, la docente della Federico II Enrica Amaturo. "Il Comitato di esperti sarà integrato da: Enrica Amaturo – fa sapere il Governo – professoressa di sociologia all’Università degli Studi di Napoli Federico II; Marina Calloni, professoressa di Filosofia politica e sociale dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e fondatrice di ‘ADV – Against Domestic Violence’, il primo centro universitario in Italia dedicato al contrasto alla violenza domestica; Linda Laura Sabbadini, direttrice centrale dell’Istat; Donatella Bianchi, presidente del Wwf Italia; Maurizia Iachino, dirigente di azienda".

Amaturo tra i suoi vari incarichi è anche stata, dal gennaio 2009 al luglio 2010, assessore al Personale, alle Risorse umane e ai Rapporti con la città del Comune di Napoli.

Questa la biografia della professoressa Amaturo sul sito della Federico II. "Direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente della Associazione Italiana di Sociologia. Titolare degli insegnamenti di Metodologia della ricerca sociale per il corso di laurea triennale in Sociologia e Nuovi dati e nuovi metodi per l’analisi della comunicazione, è attualmente coinvolta nel coordinamento di diverse unità di ricerca afferenti a progetti competitivi a carattere locale, nazionale e internazionale. I suoi interessi di ricerca si sono sempre concentrati nel campo della metodologia delle scienze umane e sociali. Dopo un inizio in cui si è occupata in particolare di studi sulla comunicazione, la pubblicità e il tempo libero, i suoi interessi si sono poi concentrati sul welfare, i processi di esclusione sociale e sulla disuguaglianza e la stratificazione sociale in genere. Nell’ultimo periodo ha ripreso gli studi sulla comunicazione concentrando la sua ricerca e produzione scientifica in particolare sull’analisi dell’ambiente digitale, sui big data e i big corpora, sulla data science e la data literacy".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Task force Coronavirus, c'è anche la docente della Federico II Enrica Amaturo

NapoliToday è in caricamento