rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità

Tarro sul Covid: "Non possiamo sapere quale sarà l'ospite finale"

"Almeno 50 coronavirus sono stati isolati nei pipistrelli (per lo più dall’intestino) che rappresentano il principale serbatoio di questa famiglia virale"

"La COVID-19 non è una banale influenza, ma nemmeno la peste: è una pandemia virale di tipo influenzale che colpisce soprattutto gli anziani. L’analisi del genoma del virus dimostra chiaramente che appartiene ad un ramo filogenetico distinto da quello della SARS, anche se entrambi sono derivati dal coronavirus tipo SARS isolato nel pipistrello. Come il nuovo virus sia mutato e si sia adattato all’uomo in breve tempo deve ancora essere chiarito, sembrerebbe un ricombinante di un numero di diversi coronavirus conosciuti. È la terza volta che succede in 17 anni e non possiamo sapere se quello attuale sia l’ospite finale. Almeno 50 coronavirus sono stati isolati nei pipistrelli (per lo più dall’intestino) che rappresentano il principale serbatoio di questa famiglia virale". 

Scrive in un post su Facebook Giulio Tarro, medico e ricercatore in prima linea nella lotta al colera a Napoli nel 1973.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tarro sul Covid: "Non possiamo sapere quale sarà l'ospite finale"

NapoliToday è in caricamento