Crisi Covid-19, il Comune di Napoli fa slittare i termini per pagare la Tari

L'annuncio del vicesindaco Panini: tutti i dettagli sul pagamento

La rata unica e le quattro rate della Tari 2020 sono stete oggi fatte slittare dall'amministrazione cittadina attraverso una delibera a firma di Enrico Panini, vicesindaco con delega ai Tributi.

Queste le nuove scadenze:
    1. scadenza della rata unica: dal 16 giugno al 30 ottobre;
    2. scadenza della prima rata: dal 16 giugno al 30 settembre; 
    3. scadenza della seconda rata: dal 16 luglio al 30 ottobre;
    4. scadenza della terza rata dal 16 settembre al 30 novembre 2020;
    5. scadenza della quarta rata dal 16 novembre al 29 gennaio 2021.

"L’emergenza epidemiologica ha indebolito la città nel suo complesso, con ricadute negative non solo sulle attività produttive, sociali e turistiche, ma anche sulle famiglie - ha dichiarato Panini - Abbiamo deciso ancora una volta di intervenire con solerzia a sostegno di tutto il tessuto economico e sociale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una delle possibili misure agevolative di primo sostegno ai cittadini e alle attività commerciali è rappresentata dallo spostamento dei termini di pagamento della Tari, posticipandoli rispetto a quelli ordinari. Pertanto, il contribuente potrà versare le somme dovute in un’unica soluzione entro il 30 ottobre 2020 o, in alternativa - ha concluso il vicesindaco - ha facoltà di effettuare il pagamento suddividendo l’ammontare complessivo in quattro rate tutte ampiamente posticipate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • L'avventura di Ciro Di Maio: "Mio padre ha lasciato il clan, ora io sono un imprenditore di successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento