Bimbo suicida a Chiaia e ipotesi "Jonathan Galindo": chi è il protagonista del tragico gioco

Il "meme" pare essere nato addirittura 10 anni fa. Secondo alcuni, una nuova versione della "Blue Whale", che sta gettando nel panico molti genitori. Facciamo chiarezza

Jonathan Galindo

Una serie di "sfide", che porterebbero anche all'autolesionismo e al suicidio. Sono quelle cui spingerebbe tale Jonathan Galindo, personaggio di finzione che a quanto pare sta spopolando tra i più giovani. Un gioco perverso – stile Blue Whale – sul quale ha messo in guardia nelle scorse settimane la polizia postale e che non si esclude possa avere un collegamento con la tragica vicenda di Chiaia, in cui stamane un bambino di 11 anni si è tolto la vita.

Il dramma di Chiaia

A non far escludere agli inquirenti questa pista, del 'gioco' condotto online, è soprattutto l’ultimo messaggio che il piccolo ha scritto ai suoi: "Mamma, papà vi amo ma devo seguire l’uomo col cappuccio". Il bambino secondo quanto raccolto praticava sport, era perfettamente integrato, insomma svolgeva una vita sana e senza problemi, che mai avrebbe lasciato presagire una simile tragedia.

Il personaggio Jonathan Galindo

La genesi di Jonathan Galindo è, come quella di tutti i personaggi di questo tipo, particolarmente complessa da ricostruire. Pare il primo a caricare la foto sul web – una sorta di "Pippo" della Disney dal viso ancora pià antropomorfo – sia stato un produttore di effetti speciali cinematografici, tale Samuel Catnipnik, nel 2010. Nel 2012 la maschera compare in alcuni video accreditati ad un certo Dusky Sam, o Sammy Catnipnik o ancora Samuel Canini.

È nel 2017 che il "Pippo" antropomorfo si è associato al nome "Jonathan Galindo" per la prima volta, e nel 2019 è diventato di successo grazie ad un account Tik Tok, jonathangalindo54. Un influencer messicano di nome Carlos Name, con quas 2 milioni di follower su Instagram, rilancia successivamente la storia del “Pippo umano” raccontando di averlo visto appostato fuori da casa sua, di notte.

jonathan galindo-3-2

Chi è davvero Jonathan Galindo-2

C'è chi esclude istighi al suicidio

Ed ecco che il meme si è trasformato in leggenda urbana. Chi manda un messaggio a Galindo pare riceva in cambio video inquietanti, e per continuare il gioco debba prodursi in sfide sempre più complicate e dolorose. Sebbene ci sia chi come Massimo Polidoro, segretario nazionale del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), sostiene l'intera epopea di Jonathan Galindo sia una fake news, con alcuna prova che relazioni il gioco in questione e l’istigazione al suicidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Tragedia della strada in via Arenaccia, c'è una vittima

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento