Comune di Napoli, via al progetto "E tu sai ca nun sì sule"

L'iniziativa dell'assessorato alla Salute partirà da lunedì 14 dicembre

Lunedì 14 dicembre partirà il progetto del Comune di Napoli di sostegno psicologico telefonico "E tu sai ca nun sì sule". Sarà attivo il numero 081 7954444 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 14 alle 18.

"Il progetto - spiega l'assessora comunale alla Salute Francesca Menna - nasce da un'iniziativa di giovani psicoterapeuti che si sono proposti all'assessorato per mettere a disposizione dei cittadini a titolo gratuito le proprie competenze per offrire sostegno psicologico in un momento difficile come questo ed in particolare durante le festività natalizie in cui le assenze si fanno sentire di più".

Inoltre - prosegue l'assessora - stiamo raccogliendo l'adesione, sempre a titolo gratuito, di Scuole di Specializzazione e Centri pubblici per accogliere le eventuali richieste di aiuto e supporto per interventi più strutturati, mentre la scuola di formazione infermieri dell'Università Vanvitelli assisterà gli psicologi per le domande più orientate alle tematiche di organizzazione sanitaria (dove e chi esegue tamponi, ecc.)".

Una rete di competenze e solidarietà, coordinata dall'assessorato alla Salute, per accogliere e supportare il disagio psicologico dei cittadini si è creata a Napoli dimostrandosi ancora una volta una città forte e capace di resistere; insomma come diceva il nostro Pino Daniele 'e tu sai ca nun sì sule'", conclude l'assessora Menna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento