rotate-mobile
Attualità

Saviano contro chi esalta 'Stanotte a Napoli' di Alberto Angela: "La bellezza di Napoli? Non è sfavillante"

Secondo l'autore di Gomorra "la Napoli raccontata da Alberto Angela esiste, ma non per nostro merito"

Non è convinto, Roberto Saviano, della narrazione che Alberto Angela ha fatto della città nella sua trasmissione "Stanotte a Napoli". Secondo lo scrittore, il programma andato in onda lo scorso 25 dicembre avrebbe dato di Napoli un'immagine troppo positiva.

In un suo editoriale sul Corriere della Sera (dal titolo “Usare le bellezze di Napoli per delegittimarne il male è dare la città all’oppressore”) l'autore di Gomorra sottolinea: “C’è chi può dimenticare la realtà perché in fondo non la frequenta mai davvero e chi invece vi è immerso fino al collo, tanto da non avere la possibilità di analizzarla. Il grottesco è che i primi sono convinti che tutti gli altri possano, come loro, autocompiacersi e autoassolversi grazie alle bellezze di Napoli”.

Il suo non è un attacco diretto ad Alberto Angela, piuttosto a chi ha commentato il programma con quelle che Saviano definisce parole “grondanti bieco classismo e spregio per le condizioni in cui versa la città”.

La Napoli raccontata da Alberto Angela esiste - spiega Saviano - ma non per nostro merito. Sta lì e resiste in un Sud che arranca, perennemente in affanno. Certo, quella Napoli meravigliosa può essere balsamo: ma per chi, mi domando? Per chi può affacciarsi ai terrazzi dei piani alti, perché chi sta sotto non gode di nessun panorama e vive in una città meravigliosa che però ha poco da offrire, anche in termini di diritti, se siamo d’accordo nel considerare lavoro e istruzione diritti. Poi - per carità - possiamo anche decidere che non lo siano e ritenerli semplicemente concessioni. Io provo un sincero dolore quando leggo commenti sulle sfavillanti bellezze di Napoli contrapposte all’oscurità di Gomorra, perché chi ha occhi per vedere sa bene che le bellezze di Napoli non sono sfavillanti, ma piene di crepe e cicatrici, e che la città è costantemente oltraggiata da agguati che avvengono tra i suoi abitanti, mettendone costantemente a rischio l’incolumità”.

Alberto Angela dal canto suo ha definito nella trasmissione Napoli tappa importante di Stanotte a, "naturalmente come tutte le grandi città ha le sue luci e le sue ombre, e spesso le cronache tendono a concentrarsi sulle sue ombre, ricoprendo, in questo modo, le sue luci. Noi di Stanotte a, pur non ignorando le sue ombre, vogliamo mostrare queste sue luci, esattamente come abbiamo fatto con altre città italiane nel passato. Il risultato, come vedrete, è una città molto più luminosa e viva di quanto si creda”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saviano contro chi esalta 'Stanotte a Napoli' di Alberto Angela: "La bellezza di Napoli? Non è sfavillante"

NapoliToday è in caricamento