Salvini: “Se la Campania è conosciuta per la Terra dei fuochi è colpa di Saviano”

Il leader della Lega attacca lo scrittore

Matteo Salvini è entrato in clima campagna elettorale per le Regionali di settembre e ha cominciato ad attaccare i suoi avversari di sempre. Tra questi c'è lo scrittore Roberto Saviano a cui ha lanciato una grave accusa questa mattina durante un comizio a Castel Volturno. Il leader della Lega ha accusato l'autore di Gomorra, di parlare solo del peggio della Campania vendendone un'immagine distorta all'esterno. “Quel genio di Saviano riesce a vendere il peggio dell'immagine della Campania".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo il leader della Lega la Campania è conosciuta come la Terra dei fuochi anche grazie alla “cattiva pubblicità” fatta da Saviano con i suoi scritti. Salvini, invece, ha esaltato il "mare stupendo, la mozzarella di bufala, l'ortofrutta” come elementi di eccellenza del territorio campano. L'attacco di Salvini non è casuale ed è in realtà una risposta alle accuse lanciate ieri dallo scrittore che ha parlato di sciacallaggio per la sua visita a Mondragone. Salvini non ha risparmiato nemmeno il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Comincia ad aver paura. Mi sto preoccupando perché stamattina ancora non mi ha insultato” ha detto ai suoi sostenitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento