rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Comune di Napoli, via alla programmazione per ridurre i consumi energetici

Insediato il tavolo tecnico-scientifico istituito dal sindaco Gaetano Manfredi al fine di supportare l'amministrazione nel percorso, da condividersi con cittadini e imprese, della transizione ecologica e nella programmazione delle politiche energetiche mirate al contenimento dei consumi

Nella giornata di lunedì si è insediato il tavolo tecnico-scientifico istituito dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi al fine di supportare l'amministrazione comunale nel percorso, da condividersi con cittadini e imprese, della transizione ecologica e nella programmazione delle politiche energetiche mirate al contenimento dei consumi e alla decarbonizzazione.

L'obiettivo - si legge in una nota di Palazzo San Giacomo - è avviare la programmazione per un percorso di transizione verso forme di economia, di abitudini, di socialità che pongano l’elemento ‘sostenibilità ambientale’ come fondante e prioritario. Ciò,
anche in coerenza con la sottoscrizione avvenuta nel mese di luglio da parte del sindaco Manfredi, del cosiddetto ‘Patto dei sindaci per il clima’ che vede impegnate le amministrazioni di tutte le più importanti città europee verso il traguardo della neutralità energetica per il 2050.

Fanno parte del tavolo esperti nelle discipline economiche, tecniche ed ambientali strategiche per la programmazione e la definizione delle attività che vedranno coinvolta l'amministrazione. L'incontro di insediamento si è tenuto lunedì pomeriggio presso la Sala giunta di Palazzo San Giacomo, alla presenza del vicesindaco Laura Lieto e degli assessori all'ambiente ed alla mobilità, Paolo Mancuso e Edoardo Cosenza, del ragioniere generale, del dirigente del servizio controlli ambientali e attuazione PAES e dell'energy manager dell'ente.

Il Comune di Napoli sarà impegnato sia nel ruolo di consumatore che di promotore di attività con valenza anche esemplificativa, in un percorso articolato che comprenderà attività di audit energetico, di sensibilizzazione e comunicazione, di digitalizzazione e di approfondimento tecnologico e finanziario e che interesserà la gestione del patrimonio, i trasporti, la riqualificazione urbana e connoterà anche le prossime attività di revisione del PUC e del regolamento edilizio.

Al temine dell'incontro, di conseguenza, sono stati messi a fuoco i primi quattro ambiti su cui concentrare i lavori, che saranno
prontamente avviati nelle prossime settimane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Napoli, via alla programmazione per ridurre i consumi energetici

NapoliToday è in caricamento