Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità Chiaiano / Via Sergio Pansini

Pronto soccorso di orto-traumatologia al Nuovo Policlinico: lavori ultimati per fine dicembre

L'accettazione si svilupperà su una superficie di 360 metri quadri

Inaugurato oggi, negli spazi dell'azienda ospedaliera universitaria Federico II, a via Pansini,  il cantiere per la realizzazione dell'accettazione ambulanze per l'istituendo Pronto soccorso per le urgenze orto-traumatologiche, che sarà allestito in un'area del primo piano del corpo C - edificio 12.

I tempi di realizzazione annunciati sono di circa sei mesi.

L'accettazione si svilupperà su una superficie di 360 metri quadri. Il Pronto soccorso sarà ricavato attraverso la ristrutturazione e adeguamento degli spazi attualmente destinati agli ambulatori del reparto di fisiokinesiterapia. Prevista, in particolare, la realizzazione di 4 locali medici; 1 locale infermieri; nuovi servizi igienici; un locale attesa con spazio di registrazione pazienti; 2 depositi per attrezzature di igiene ambientale e strumentazione medica. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di una rampa d'accesso barelle dal piazzale antistante. Il locale attesa deambulanti sarà dotato di doppio accesso, uno per gli utenti e l'altro per le barelle dotato di porta automatica.

Tutti gli interventi - informa una nota della Federico II - non comportano modifiche alla struttura (in cemento armato) del complesso ospedaliero e rispondono alle esigenze sanitarie, funzionali, prestazionali e gestionali definite dalla struttura ospedaliera. All'inaugurazione dei lavori, resi possibili - come sottolinea la nota della Federico II - grazie al finanziamento di 500mila euro da parte dell'Università, hanno preso parte il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca; il rettore della Federico II Matteo Lorito; il presidente della Scuola di Medicina e chirurgia dell'Ateneo Maria Triassi; il direttore generale dell'Azienda, Giuseppe Longo.

I commenti

"E' un momento importante per la città perché si aggiunge un nuovo servizio – ha detto il rettore Lorito - il Policlinico aumenta la sua capacità di rispondere alle emergenze e si crea anche un nucleo fondamentale per rafforzare la capacità di formazione dei nostri medici che potranno formarsi anche all'interno di una struttura d'emergenza che è tutta altra cosa rispetto ad altre tipologie di medicina. Finalmente siamo riusciti ad ampliare la nostra presenza nelle reti tempo dipendenti e andremo avanti".

"Con l'accettazione ambulanze per le urgenze orto-traumatologiche - ha sottolineato la presidente Triassi – il Policlinico compie un ulteriore passo verso l'ingresso nella rete dell'emergenza-urgenza per rispondere alle esigenze di cura e sanità della cittadinanza e per venire in soccorso delle altre strutture ospedaliere spesso in sofferenza. Un requisito inoltre fondamentale e indispensabile per la formazione dei nostri studenti e specializzandi".

"Con il potenziamento e la riqualificazione della rete tempo dipendente orto-traumatologica, in uno con le reti Ima e Stroke, l'Azienda ospedaliera universitaria Federico II inizia a cambiare volto – ha aggiunto il direttore generale dell'Azienda, Giuseppe Longo - il risultato atteso è una più proficua organizzazione del lavoro e quindi un maggior numero di casi trattati che produrranno un conseguente efficientamento del sistema dell'emergenza urgenza regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto soccorso di orto-traumatologia al Nuovo Policlinico: lavori ultimati per fine dicembre
NapoliToday è in caricamento