Riqualificazione Bagnoli, 36 gruppi di architetti in lizza per il progetto finale

Una "sfida fra i big dell’architettura mondiale per disegnare il nuovo paesaggio di Bagnoli", spiega Invitalia

Si è conclusa la prima fase del Concorso Internazionale di Idee per la riqualificazione dell'area ex industriale di Bagnoli. A comunicarlo è Invitalia, che ha registrato 36 candidature di raggruppamenti di studi di architettura, a cui fanno capo in totale oltre 160 singoli studi 40 dei quali internazionali.

Una "sfida fra i big dell’architettura mondiale per disegnare il nuovo paesaggio di Bagnoli", spiega Invitalia – soggetto attuatore del programma di rigenerazione urbana – con l'obiettivo di definire il nuovo assetto del sito ex Italsider.

Il bando di partecipazione pubblicato da Invitalia

Nei prossimi giorni sempre Invitalia nominerà una commissione esaminatrice, che entro la fine di febbraio 2020 selezionerà le 20 migliori candidature. I selezionati poi entro la fine di maggio potranno presentare il proprio progetto, a quel punto giudicato da un gruppo di esperti indacati da Regione, Comune, Mibact e Sovrintendenza, Invitalia e Consiglio Nazionale degli Architetti. Questi selezioneranno tre progetti da premiare e tra questi tre il vincitore finale.

Invitalia alla fine potrà affidare al vincitore le successive fasi di progettazione – definitiva ed esecutiva – dell'intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento