rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021

Inizia l'era Manfredi: passaggio di consegne in Comune con de Magistris

L'incontro privato nella stanza che, da oggi, sarà dell'ex rettore della Federico II: "La campagna elettorale è finita, ora dobbiamo solo lavorare". L'ex primo cittadino: "Ho servito il popolo per dieci anni e mezzo"

Meno di mezz'ora per salutarsi e scambiarsi le consegne. Dall'ufficio al secondo piano di Palazzo San Giacomo esce definitivamente, dopo dieci anni e mezzo, Luigi de Magistris ed entra Gaetano Manfredi. I due si sono fermati a chiacchierare prima di scendere, uno alla volta, le scale dell'atrio del Comune di Napoli e presentarsi di fronte alla stampa. 

"Ho promesso al sindaco Manfredi tutto il supporto di cui avrà bisogno per garantire la continuità amministrativa - ha affermato de Magistris - Per oltre dieci anni ho servito il popolo napoletano e ora continuerò a vivere la città senza il peso della sua amministrazione. Auguro alla città ogni bene". Alla sua uscita, l'ex pm è stato salutato dall'applauso di un gruppo di dipendenti del Comune.

Pochi minuti dopo è toccato al nuovo primo cittadino: "Con il sindaco de Magistris abbiamo parlato dei problemi della città. Adesso la campagna elettorale è finita, non è più il momento della propaganda. I cittadini ci chiedono di riportare Napoli ai livelli di una città europea, migliorare i trasporti, il decoro urbano, il verde. Dobbiamo vincere la sfida dei fondi europei e intercettare le risorse del Pnrr. Auguro a me e alla città di essere all'altezza delle aspettative". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Inizia l'era Manfredi: passaggio di consegne in Comune con de Magistris

NapoliToday è in caricamento