Tornano le prime comunioni da settembre: l'annuncio del Cardinale Sepe

Le nuove disposizioni per la Diocesi di Napoli

Con un nuovo comunicato il Cardinale Crescenzio Sepe ha autorizzato la celebrazione delle Prime Comunioni a partire da settembre. Ancora sospese le Cresime. Novità anche per chi deve fare da padrino per il battesimo. Ribadito il divieto della celebrazione del Matrimonio di domenica.

Tutti i dettagli sono contenuti nelle "Nuove disposizioni per l’Amministrazione dei Sacramenti e delle Celebrazioni Liturgiche per la Diocesi di Napoli".

"Nello spirito degli orientamenti della Conferenza Episcopale Italiana e dell'approfondimento fatto in seno alla Conferenza dei Vescovi della Campania, ritengo opportuno fornire ai parroci e ai presbiteri dell'Arcidiocesi le seguenti indicazioni circa l'amministrazione dei Sacramenti e le celebrazioni liturgiche, in relazione al periodo di crisi sanitaria determinata dalla pandemia da Covid 19", spiega il Cardinale Sepe per quanto riguarda le nuove disposizioni. 

Prime Comunioni - A partire da settembre prossimo, possono tenersi le celebrazioni per amministrare la Prima Comunione ai bambini, ma anche agli adulti laddove previsto. Sarà responsabilità del Parroco verificare, in coscienza, la preparazione dei candidati e definire le modalità di partecipazione dei parenti e dei fedeli nel rispetto delle norme di prevenzione fissate dalle Autorità nell'interesse di ciascuna persona e di tutti. 

Matrimoni - In continuità con la tradizionale scelta pastorale fatta dalla nostra Arcidiocesi e da altre Diocesi della Campania, è vietata la celebrazione dei matrimoni nella festa domenicale. Circa il numero dei presenti e le modalità di partecipazione resta doveroso rispettare le regole fissate dalle Autorità civili e condivise dalla Cei. 

Cresime - Permane la sospensione, fino a nuove disposizioni della Conferenza Episcopale Italiana. 

Feste Patronali – Sono consentite le celebrazioni liturgiche in onore del Patrono e della Patrona, all'interno dell'edificio parrocchiale e sempre nel rispetto di tutte le norme di prevenzione che si stanno osservando in questo tempo di pandemia. Per quanto riguarda manifestazioni esterne e successive al momento cultuale, ogni autorizzazione va richiesta dall'apposito Comitato esclusivamente alle Autorità civili. 

Battesimi – Vengono confermate le disposizioni in atto. Circa i padrini e le madrine, si consente, in via del tutto eccezionale, di ammettere a tale ruolo anche coloro i quali, avevano incominciato e non concluso il cammino di preparazione alla Cresima, a causa della pandemia da Covid-19. Gli stessi, tuttavia, restano impegnati a concludere comunque la preparazione per ricevere il Sacramento, allorquando sarà consentito. Si ribadisce ancora la necessità di attenersi alle regole dettate dalle Autorità per la sicurezza individuale e collettiva. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento