Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità Arenella

Ponte incompiuto di via Jannelli: il progetto per il recupero e riutilizzo della struttura

Il progetto rientra nella strategia Ossigeno Bene Comune, come annunciato dalla Città Metropolitana di Napoli

Tra gli interventi previsti dalla strategia Ossigeno Bene Comune c’è il recupero e il riutilizzo a struttura verde pubblico del ponte incompiuto tra via Jannelli e via San Giacomo dei Capri a Napoli”. Ad annunciarlo è il Consigliere Metropolitano con Delega al Programma OBC, Salvatore Pace.

Nel 1982 - continua il Consigliere Delegato - fu approvata la costruzione di un ponte con l’obiettivo di creare una soluzione per decongestionare il traffico del Rione Alto aprendo un flusso diretto in direzione tangenziale via Jannelli. In realtà, era in sé un progetto sbagliato, date le dimensioni di via San Giacomo dei Capri eccessivamente stretta per la circolazione delle automobili. Si trattava di un intervento connotato dai caratteri aberranti della visione speculativa che aveva caratterizzato l’edilizia selvaggia degli anni ’50 e ’70, con alveari senza piazze, senza strade dimensionate al bisogno del carico antropico, senza verde. Il tutto si coniugava con il famelico "assalto alla diligenza" dei fondi per la ricostruzione, anche con progetti improbabili o malpensati”. 

Il ponte – ricorda Pace - non fu mai finito a causa di un contenzioso sulla consistenza degli espropri e si è arenato in sede di giudizio per l'impossibilità di rintracciare la documentazione (ditta costruttrice fallita, commissariamento post terremoto, trasferimento dei beni costruiti con fondi della L.219/1981). Il problema della conversione del ponte in chiave di rigenerazione verde e di servizio per i cittadini è oggi, dopo 40 anni, tutto nello scioglimento di questo contenzioso e la mia richiesta è quella di un intervento risoluto di esproprio per consentire la ristrutturazione”.

Una volta risolto questo problema – spiega l’esponente di Palazzo Matteotti - l’intervento che abbiamo programmato come Città Metropolitana prevede la verifica dello stato di manutenzione e la conseguente messa in sicurezza; il disegno di aree per piantumazione, aiuole, camminamenti, panchine e area giochi per i bambini e loro allestimento; la messa a dimora di essenze vegetali erbacee, a cespuglio, a basso e alto fusto; il ponteggio pedonale in ferro con accesso a via San Giacomo dei Capri”.

Grazie alla collaborazione dell’Assessora Alessandra Clemente e degli uffici del Comune di Napoli – conclude Pace - abbiamo intenzione di sbloccare la situazione giuridica e amministrativa e avviare le procedure di ristrutturazione. Intanto, sono stati effettuati già due sopralluoghi molto incoraggianti su piano della fattibilità tecnica e attendiamo lo scioglimento giuridico della questione per legarci alle associazioni del territorio che i questi anni si sono meritoriamente battute per questa battaglia e con le università ed istituti di ricerca che hanno continuato a studiare il caso ed immaginare soluzioni tecniche”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte incompiuto di via Jannelli: il progetto per il recupero e riutilizzo della struttura

NapoliToday è in caricamento