Guinness dei primati a Torre Annunziata: 11mila pizze sfornate

È il record di tutti i tempi, ed è stato raggiunto nella serata di ieri. Prima il primato apparteneva ad un paese della Svizzera

Sono state sfornate quasi 11mila pizze: è il nuovo record raggiunto a Torre Annunziata, nell’ambito dell’iniziativa precedente ai festeggiamenti per la Madonna della Neve.

Prodotte in 14 ore, il numero è stato raggiunto allo scoccare della mezzanotte.

L'evento

Ad organizzare l'iniziativa – cui hanno partecipato migliaia di visitatori – è stata l’associazione Gruppo Piccola Napoli. Diversi i gazebo messi in piedi sul Molo Crocelle, con 40 pizzaioli impegnati.

Il record è stato ufficializzato da un giudice. Il totale è stato per la precisione di 10893 pizze: questo il nuovo Guinness World Record, precedentemente appartenente ad un paesino in svizzera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doccia fredda Tocilizumab, Ascierto: "Nessun risultato statisticamente significativo"

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Mascherine all'aperto obbligatorie nel napoletano: scatta l'ordinanza

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento