Su Facebook compare la pagina 'Il detenuto è uno dei noi', Borrelli: "Inno all'illegalità"

La denuncia del consigliere regionale, che ha segnalato la cosa alla polizia postale. Messaggi anche contro i pentiti

Ci è stata segnalata una nuova pagina della vergogna su Facebook, 'Il detenuto è uno di noi'": così il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, nel denunciare una pagina social che inneggerebbe all'illegalità.

Si tratta, spiega Borrelli, di "uno spazio dove, nascosti dietro un apparente messaggio di solidarietà ai detenuti, si nascondono delle frasi contro i pentiti e le forze dell’ordine e a favore dell’omertà. Un ennesimo luogo di proselitismo criminale dove vengono diffusi concetti esecrabili e contrari alla legalità”.

“Purtroppo – prosegue Borrelli - non è il primo caso di pagina che inneggia all’illegalità. Sui social esiste un vero e proprio sottobosco di spazi dove si parla senza peli sulla lingua di delinquenza. Pagine dove si accusano i pentiti e dove si inneggia all’omertà. Da parte nostra proseguirà la lotta senza quartiere a questo tipo di fenomeni. Abbiamo già segnalato le attività di questa pagina alla polizia delle Telecomunicazioni, chiedendo di adottare provvedimenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento