menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Santa Lucia, sede della Giunta regionale

Palazzo Santa Lucia, sede della Giunta regionale

Riaperture in Campania, l'ordinanza: torna il wedding, locali nel weekend aperti fino alle 2

Riaprono anche le aree gioco per bambini e i cinema all'aperto. Resta il divieto di vendere alcol d'asporto dopo le 22

Come annunciato già nel pomeriggio da Vincenzo De Luca, è stata siglata dallo stesso governatore l'ordinanza numero 55 della Regione Campania che introduce ulteriori novità a proposito della nuova fase post emergenza sanitaria.

Le attività che riprendono immediatamente

L'ordinanza consente innanzitutto la ripresa, da oggi e fino al 31 luglio, delle attività delle guide turistiche e dei rifugi montani (sempre in osservanza del protocollo); la riapertura delle aree gioco per bambini e ludoteche nonché dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza (compresi campi estivi e oratori); dei cinema all’aperto, drive-in e spettacoli all’aperto (sempre in stretta osservanza del protocollo); di corsi di lingue, di laboratori di formazione e altre attività formative o ricreative presso i circoli culturali e ricreativi, nel rispetto del protocollo. Consentita anche l’attivazione delle piscine condominiali, nella stretta osservanza del protocollo già vigente per le piscine pubbliche ed aperte al pubblico.

L'intervento di De Luca sulla nuova ordinanza

Le attività che riprendono dall'8 giugno

A decorrere dall’8 giugno e fino al 31 luglio 2020, è consentita inoltre la ripresa di feste di matrimonio e altre cerimonie, nella stretta osservanza del protocollo, nonché l'organizzazione di meeting e congressi.

Movida e musica dal vivo

Novità anche per quanto riguarda gli esercizi commerciali ed in particolare quelli della movida. L’orario di chiusura è fissato, limitatamente ai fine settimana (venerdì- domenica), alle ore 02,00. Fino al 30 giugno 2020, rimane il divieto di vendita di alcolici da asporto oltre le ore 22.
Viene sottolineata nella nuova ordinanza la possibilità di musica dal vivo negli esercizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, eccetera), ma resta confermato il divieto "di assembramenti e di balli", all’aperto o al chiuso.

Altre misure

Vengono revocate le misure relative agli imbarchi per le isole del golfo: cioè l’obbligo di imbarcarsi con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli e quello di prenotare online almeno 24 ore prima della partenza; e con riferimento agli spostamenti infraregionali, l’obbligo per i viaggiatori di imbarcarsi unicamente con traghetti e aliscafi di linea dalle stazioni di Napoli Porta di Massa, Napoli Beverello, Pozzuoli, Castellamare di Stabia e Sorrento e l’obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli.

Infine, la nuova ordinanza dà mandato all’Unità di Crisi regionale di elaborare il protocollo per la riapertura in sicurezza delle sale da gioco autorizzate e consimili, questo in tempo utile alla riapertura a partire dal 15 giugno 2020, nonché per lo svolgimento di sagre e fiere.

L'ordinanza integrale

Il testo integrale dell'ordinanza n.55 del 5 giugno 2020

Allegato A Protocollo Rifugi di montagna e guide turistiche

Allegato B Protocollo Aree giochi per bambini e ludoteche

Allegato C Protocollo Servizio infanzia-adolescenza

Allegato D Protocollo Cinema all'aperto, Drive In e spettacoli all'aperto

Allegato E Protocollo Wedding e cerimonie

Allegato F Meeting e congressi

Banner Ordinanza 55

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento