rotate-mobile
Attualità

Chi sono gli operai coinvolti nell'incidente al cantiere Metro di Capodichino

La vittima, Antonio, 63 anni, era un operaio assai esperto e tra pochi mesi sarebbe andato in pensione

Si chiamava Antonio Russo ed aveva 63 anni l'operaio morto nel cantiere della Metro di via Fulco Ruffo di Calabria, a Capodichino. Originario di Giugliano in Campania tra pochi mesi sarebbe andato in pensione. Per i colleghi di lavoro era un "mastro", un maestro nel suo lavoro, così come gli altri due operai coinvolti nell'incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi.

Michele Pannone, 54 anni, nell'incidente ha riportato un trauma cranico ed è giunto privo di sensi in ospedale. Le sue condizioni sono gravi anche se stazionarie.

È andata decisamente meglio a Salvatore Agliottone, 59 anni, che nell'incidente ha riportato diverse contusioni e forse alcune fratture alle costole; è sotto shock: troppa la paura e il dolore che ha vissuto.

cantiere_incidente-2

Davanti al cantiere fino alla tarda serata diversi colleghi degli operai coinvolti nell'incidente coi volti tirati che mostravano chiaramente il dolore per quanto accaduto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sono gli operai coinvolti nell'incidente al cantiere Metro di Capodichino

NapoliToday è in caricamento