rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Attualità San Ferdinando / Piazza Municipio

Omicidio Giovanbattista Cutolo: disposta la chiusura del pub in cui è iniziata la lite

La Questura: "provvedimento finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per l’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini"

Dopo il dolore, le polemiche e il corteo che chiedeva giustizia per la morte tanto assurda quanto atroce del musicista ventiquattrenne Giovanbattista Cutolo, su proposta della Squadra Mobile, guidata da Alfredo Fabbrocini, il questore di Napoli Maurizio Agricola ha disposto la sospensione per la durata di 30 giorni dell’attività di esercizio di vicinato e di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande del pub di piazza Municipio in cui è iniziata la lite che ha portato alla sparatoria.

Attraverso l’acquisizione di video degli impianti di videosorveglianza dell’esercizio commerciale e l’escussione di testimoni - informa una nota della Questura - gli agenti hanno accertato che la lite, per futili motivi, all'esito della quale sono stati esplosi i colpi costati la vita a Giovanbattista lo scorso 31 agosto, era iniziata all’interno del locale. Già a marzo 2022 inoltre - continua la nota - l’area esterna del locale era stata teatro di una rapina ai danni di due avventori. "Il provvedimento è dunque finalizzato a scongiurare un concreto pericolo per l’ordine pubblico e per la sicurezza dei cittadini", conclude la Questura di Napoli.

Si attende nel frattempo di conoscere la data dei funerali del giovane musicista, che si terranno nella chiesa del Gesù Nuovo e saranno officiati dall'arcivescovo don Mimmo Battaglia. All'amministrazione cittadina Giovanna di Meglio, mamma di Giovanbattista Cutolo, ha chiesto una targa nel luogo dell'omicidio per ricordare il figlio, e ai cittadini di riempire di bellezza e fiori il posto per cancellare l'orrore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Giovanbattista Cutolo: disposta la chiusura del pub in cui è iniziata la lite

NapoliToday è in caricamento