Bozza Dpcm, Campania "zona arancione": le nuove limitazioni previste

Si preannuncia didattica a distanza per gli studenti delle scuole superiori (al 100%), e chiusura (del tutto) di bar e ristoranti eccetto per la consegna a domicilio. Tutti i dettagli

Si avvicina il nuovo Dpcm, che dovrebbe entrare in vigore da giovedì prossimo. Le norme anticovid dovrebbero differenziarsi in base alle tre fasce identificate con i colori verde, arancione e rosso a secondo della gravità di alcuni indici.

AGGIORNAMENTO: C'È LA FIRMA, I DETTAGLI

La Campania, al momento, dovrebbe essere nella “zona arancione”, mentre pare più grave la situazione per Lombardia, Piemonte e Calabria che dovrebbero essere “zona rossa”. A stabilire il posizionamento delle regioni l'incrocio di vari fattori quali il numero dei casi sintomatici, i ricoveri, i casi nelle Rsa, la percentuale di tamponi positivi, il tempo medio tra sintomi e diagnosi, il numero di nuovi focolai, l’occupazione dei posti letto in base alla disponibilità.

Le limitazioni nella “zona arancione”

Secondo quanto emerso fin qui, le disposizioni per la zona arancione cui dovrebbe essere inserita la Campania sarebbero didattica a distanza per gli studenti delle scuole superiori (al 100%), la chiusura (del tutto) di bar e ristoranti eccetto per la consegna a domicilio. I servizi per la persona, invece, dovrebbero restare aperti. Inoltre, centri commerciali chiusi nel weekend, coprifuoco dalle 22 alle 5, trasporto pubblico dimezzato (mezzi pieni per il 50%). Stop a musei e mostre e – ma è un'ipotesi al vaglio del governo – fermarsi gli spostamenti tra Comuni.

Ipotesi “zona rossa”

Se la Campania dovesse trovarsi – ora oppure in un secondo momento – in zona rossa, le limitazioni sarebbero: didattica a distanza per la scuola media e per la scuola superiore. Eccezione per i ragazzi della prima media e per quelli della scuola elementare. Stop alle attività economiche non essenziali, quindi anche servizi per la persona (centri estetici, barbieri, parrucchieri), con aperte soltanto quelle per i beni di prima necessità com'era in primavera. Gli spostamenti avverrebbero con autocertificazione con coprifuoco dalle 22 alle 5, previste limitazioni per il trasporto pubblico.

La “zona verde”

Al momento è da escludere la Campania possa ritrovarsi in “zona verde”, ma la situazione potrebbe migliorare in un secondo momento. In tal caso, centri commerciali chiusi nel weekend, coprifuoco dalle 22, studenti delle scuole superiori a casa con didattica a distanza al 100%, trasporto pubblico dimezzato (mezzi pieni per il 50%). Stop a musei e mostre.

COVID-19, TUTTI I DATI DELLA CAMPANIA

Il bollettino di oggi in Campania e a Napoli

Nel pomeriggio di oggi sono come di consueto stati diramati i dati sulla città di Napoli e su base regionale a proposito dell'emergenza sanitaria Covid-19. Sono 479 i nuovi positivi al Coronavirus di competenza dell'Asl Napoli 1 Centro. I test effettuati nelle ultime 24 ore sono stati complessivamente 2.308 (positivi 20,75 %). I guariti a Napoli sono stati nelle ultime 24 ore 175, e i ricoveri in ospedale cresciuti di 14 unità (sebbene nessuno si trovi in terapia intensiva). Duecentododici le persone in più che si trovano in isolamento domiciliare, tre le ulteriori vittime. Dall'inizio della pandemia in città ci sono state 202 vittime.

Passando ai dati su base regionale, i positivi del giorno in Campania sono 2.971. Di questi, 2.870 asintomatici e 101 sintomatici. Emergono dall'analisi di 13.801 tamponi totali. Dall'inizio della pandemia il totale positivi è 65.432, emersi su di un totale di 1.010.052 tamponi.
Drammatico il bollettino delle vittime: sono stati registrati 24 nuovi decessi. In totale, le morti correlate al Covid-19 in Campania dall'inizio dell'emergenza sono 724. Infine, i guariti nelle ultime 24 ore sono 998, per un totale guariti arrivato ora a 13.989 persone.

I posti letto di terapia intensiva complessivi sono 580, con 227 occupati e 243 attivabili. Quelli di degenza attivabili sono 1.940, con al momento occupate 1.497 unità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

Torna su
NapoliToday è in caricamento