Attualità

Nino D'Angelo sul matrimonio con Annamaria: "Abbiamo fatto la fuitina"

Il noto cantautore parla di come ha conosciuto la moglie

Nino D'Angelo ha raccontato, in una lunga intervista al Corriere della Sera, i momenti che hanno segnato la sua vita privata e professionale. Il passaggio che più ha incuriosito è sicuramente quello in cui racconta di aver dovuto lasciare Napoli a causa della camorra, ma ampio spazio è stato dedicato anche al suo grande amore: la moglie Annamaria.

"Facemmo la fuitina. I genitori dicevano che eravamo piccoli per sposarci. Lo rifarei, abbiamo due figli intelligenti, bravi, Toni laureato, Vincenzo quasi. Sono 42 anni di matrimonio e quattro nipoti", racconta il cantautore napoletano parlando del suo matrimonio.

Come si sono conosciuti Nino e Annamaria

Quando si sposarono Nino aveva 21 anni, mentre la moglie solo 15. Ma come si sono conosciuti? Tramite il padre di lei che "scoprì" Nino e lo aiutò a crescere come artista. "Il papà di Annamaria, mia moglie, era autore di canzoni. Mi scovò a un festival amatoriale, vide il talento e praticamente mi portò a casa sua: mi ha fatto sentire normale, mai ultimo, mi ha fatto capire che ci stava una strada. Annamaria teneva 11 anni, poi è cresciuta e ci siamo innamorati.

Suoceri e genitori fecero un debito per farmi fare un 45 giri. Andavano di moda le sceneggiate, scrissi A storia mia – o’ scippo. Per venderlo, mi spacciavo per il fratello di un carcerato, dicevo: compratelo, deve mantenere la famiglia. Vendetti 50mila copie",

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nino D'Angelo sul matrimonio con Annamaria: "Abbiamo fatto la fuitina"

NapoliToday è in caricamento