rotate-mobile
Attualità

La “Sea Eye 4” a Napoli lunedì mattina. Riunione operativa in Prefettura per le operazioni di accoglienza ai migranti

Riunione presso il Palazzo del Governo per il coordinamento delle operazioni di sbarco e accoglienza

E’ previsto per lunedì mattina presto l’arrivo nel porto di Napoli della “Sea Eye 4” la nave della Ong che trasporta i 109 migranti recuperati nella drammatica operazione di soccorso in Mediterraneo.

Presso il Palazzo del Governo il prefetto di Napoli Claudio Palomba ha presieduto una prima riunione con il Comune di Napoli - assessorato alle politiche sociali e polizia municipale, la Città metropolitana, la ASL Napoli 1 centro, la Protezione civile regionale, l’Ufficio Sanitario Regionale e la Centrale 118, i rappresentanti delle Forze dell’ordine, dei Vigili del fuoco, della Capitaneria di Porto, dell’Esercito e della Marina militare, dell’Arcidiocesi di Napoli, l’Autorità portuale, l’Ufficio per la sanità marittima, la Croce Rossa Italiana, la Caritas diocesana e la Comunità di Sant’Egidio per il coordinamento delle operazioni di sbarco e di accoglienza.

Nell’incontro sono stati pianificati i sopralluoghi preventivi all’individuazione del molo di attracco della nave e concordate le principali modalità di svolgimento delle attività connesse allo sbarco, agli accertamenti sanitari, all’identificazione e successiva accoglienza delle persone. Dalle prime notizie pervenute, dei 109 migranti attesi, 35 sarebbero minori, di cui 22 non accompagnati; 18 le donne, di cui una in stato di gravidanza. Domenica mattina, in Prefettura, ulteriore riunione di coordinamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La “Sea Eye 4” a Napoli lunedì mattina. Riunione operativa in Prefettura per le operazioni di accoglienza ai migranti

NapoliToday è in caricamento